.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 43 ospiti collegati
.: Discussione: Scelte istituzionali?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Raffaele Mazzariello

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Raffaele Mazzariello il 6 Maggio 2010 - 17:24
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

In occasione della manifestazione sportiva che si svolgerà domenica 9 presso il parco delle cave patrocinata dal Comune di Milano. Per l'ennesima volta l'Assessorato con poco tatto come al solito, ci fà capire che considera e apprezza maggiormente pubblicizzare sulla locandina del programma, un'associazione ambientalista  che svolge ronde a pagamento.

"In occasione della prima edizione della Giornata Nazionale della Bicicletta domenica 9 maggio, saranno organizzate numerose iniziative dedicate alle due ruote in vari punti della città. Inoltre la Cerchia dei Navigli e le zone interessate saranno chiuse al traffico veicolare dalle ore 10.00 alle ore 18.00.  Partenza via Cancano.  Arrivo Parco delle Cave presso la sede dell’Associazione “il Bersagliere”
Percorsi in bici o a piedi per famiglie e anziani di circa 1,5 km. Gli anziani saranno guidati da un Ranger che illustrerà loro le caratteristiche del parco, mentre per le famiglie vi sarà attività di intrattenimento nel “percorso consigliato”. Chi lo desidera potrà seguire anche il “percorso naturalistico” . La giornata sarà caratterizzata da iniziative di animazione, intrattenimento musicale, balli di gruppo, “Info point” d’accoglienza, gadget, punti gioco per bambini e al termine sarà offerta una ricca merenda a tutti i partecipanti".

http://www.comune.milano.it/dseserver/giornatabicicletta/index.html

Commentiamo la notizia nei panni di una GEV. del Comune di Milano

Accipicchia senza voler togliere nulla all'Associazione Ranger di Italia, mi domando come mai il Comune di Milano non prenda quasi mai in considerazione di menzionare nei vari programmi di attività popolari  le sue Guardie Ecologiche Volontarie.
Fiore all'occhiello istituzionale in fatto di Professionalità sul campo e di alta competenza educativa.

Sinceramente comincio a credere che chi gestisce il servizio di Vigilanza Ecologica Volontaria del Comune di Milano, si vergogna di noi. E lo dimostra assegnandoci sempre più spesso servizi marginali e di poco conto.
Forse ritiene che costiamo troppo e attraverso questo sistema spera di liberarsi di noi facendo crescere dentro l' anima,  il tarlo della demotivazione. Sentimento amplificato da ciò che diviene giorno per giorno sempre più umiliante.
Questa mancanza di rispetto continua, premiata saltuariamente da due caramelline tra l'altro incartate male, genera malumore collettivo.
1 o 2 trafiletti sporadicamente apparsi su qualche quotidiano. Accompagnato da grossi nomi dell'Assessorato e poi nulla più.

Si racconta che i cittadini di Milano non ci conoscono, e spesso, ci confondono con altre associazioni Ambientali.
Ma come si fà a farci conoscere, se l'ente che ci gestisce preferisce interloquire con due manichini vestiti da GEV, piuttosto che ricordarsi che noi esistiamo e operiamo davvero.
C'é da chiedersi, se tra qualche mese non affitteranno i manichini a qualche contadino a uso spaventapasseri.

A parte gli scherzi in Milano diventa sempre più difficile essere GEV, in quest'occasione le GEV saranno utilizzate agli incroci dei vari vialetti, e la figura del Leone la faranno altri professionalmente meno qualificati e più costosi.

E così anche oggi ci ingoiamo quest'altra umiliazione...

R.M