.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 50 ospiti collegati
.: Discussione: Le violenze nel quartiere

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Paolo Ramella

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Paolo Ramella il 15 Maggio 2006 - 13:54
accedi per inviare commenti
A freddo, resto della mia stessa idea che mi ero fatto immediatamente dopo i fatti e che spesso ritorna visto che episodi di questo genere se ne contano parecchi anche se questo ci riguardava direttamente visto che accadeva a Milano e il numero delle persone coinvolte era numeroso. Ha ragione chi dice che c'è una grave carenza di educazione dei valori civili. Valga per i giovani, ma continuo a pensare che la famiglia , in primis, è quella che deve dare l'esempio. Troppe famiglie, niente affatto disagiate, non educano più i propri figli. Delegano la società, la scuola, come se queste potessero con la bacchetta magica formare un individuo senza l'apporto della famiglia. Se poi aggiungiamo che modelli estremamente sbagliati di comportamento vengono quotidianamente tramessi (in modo particolare la tv ne è responsabile), è facile tendere a certi risultati. D'altronde viviamo dentro una città sfasciata dalla maleducazione.
In risposta al messaggio di Bruno Croce inserito il 4 Maggio 2006 - 17:39
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]