.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 26 ospiti collegati
.: Discussione: Arrestato mentre incassava tangente: Pennisi resta Consigliere, ma si dimette da Presidente della Commissione Urbanistica

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 17 Feb 2010 - 16:33
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Da Milano 2.0:

Pennisi resta in carcere, si indaga sui tre conti dell'ex consigliere pidiellino
Pubblicato da Anita Richeldi alle 12:52 in Milano politica

pennisi_vacanze.jpg

Resta in carcere l'ormai ex consigliere pidiellino Camillo 'Milko' Pennisi (fonte immagine) arrestato in flagranza di reato mentre in Piazza San Fedele riceveva la somma di cinquemila euro, la seconda tranche di una mazzetta di diecimila euro che sarebbe servita per sbloccare la pratica di una società immobiliare ferma da quattro anni.

E mentre il gip Simone Luerti convalidava l'arresto del consigliere del Pdl, il suo incarico di presidente della Commissione urbanistica del Comune di Milano passava a Carmelo Gambitta (Pdl).

Una sostituzione poco gradita all'opposizione che la considera  - come ha dichiarato il capogruppo del Pd Pierfrancesco Majorino "uno schiaffo al dialogo, la chiusura al confronto sul piano di governo del territorio".

Ma il sindaco non ci sta e - come riporta il Giorno - chiede che il Pgt non passi in secondo piano oscurato dall'incubo tangenti:

"Milano è una grande città e non accetta di essere identificata con i modelli negativi di questi ultimi giorni. Alla luce di quanto accaduto, chiedo con ancor più forza a questo Consiglio di continuare il dibattito sul Piano di governo del territorio".

Per la Moratti:

"Adottare il Pgt significa consegnare nelle mani dell’amministrazione regole chiare e tempi certi di qualsiasi processo amministrativo, il vero antidoto contro le deviazioni della cattiva politica".

Ma mentre i lavori del Pgt, nonostante le sollecitazioni del sindaco, sembrano essere a un punto morto, i pm Grazia Pradella, Laura Pedio e Tiziana Siciliano che conducono l'indagine contro Pennisi, procedono spedite passando al setaccio la documentazione relativa ai tre conti intestati a Pennisi, incrociando i dati con le pratiche trattate dall'indagato nel suo ruolo di presidente della commissione Urbanistica di Palazzo Marino.

Pare che gli investigatori - come riporta Il Sole -  abbiano già preso contatti con alcuni imprenditori che potrebbero essere stati concussi.

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 12 Feb 2010 - 11:21
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]