.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 91 ospiti collegati

.: Eventi

« Agosto 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
.: Boari per la Zona 3
Inserito da Gianluca Boari il Mer, 03/05/2006 - 21:11
La mia lista:
Forza Italia
Dove mi candido:
Consiglio di Zona 3
Foto Candidato:
Boari per la Zona 3
Io in breve:

 

Vi spiego perchè mi candido:
La curiosità e l’interesse per la politica iniziano nella prima metà degli anni novanta, periodo caratterizzato da forti tensioni tra i poteri istituzionali, finte spinte al cambiamento operate da coloro che fino a qualche giorno prima si definivano comunisti e che avevano operato nella cosiddetta “Prima Repubblica” quanto quelli del famoso “Pentapartito” che l’operazione “Tangentopoli” stava smantellando.
In quegli anni difficili un uomo di grande coraggio circondato da pochi veri amici, Silvio Berlusconi, decise di scendere in politica in quanto percepiva come il rischio di lasciare il futuro dell’Italia ad una sinistra immatura, diretta discendente di quell’ideologia che continua a causare tanta morte e sofferenza in tutte le parti del mondo ove è ancora presente il comunismo.
Prima ancora che per le proposte innovative che il Presidente Berlusconi portava innanzi, io ancora politicamente acerbo, fui come molti catturato dal suo carisma e dalla sua voglia di fare.
In seguito venne la militanza che mi permise di iniziare a comprendere le profondi ragioni culturali e politiche di una coraggiosa sfida per un vero cambiamento in Italia. Una “rivoluzione liberale” che una volta realizzata completamente consentirà all’Italia di competere con forza in uno scenario mondiale totalmente diverso dal Dopoguerra e conferirà ai propri cittadini più libertà e più controllo sull’operato delle Istituzioni.
La voglia di partecipare, nel mio piccolo, a questo progetto che oserei definire di nuovo “risorgimento italiano” mi ha fatto accettare la candidatura alle elezioni universitarie avanzatami dal movimento giovanile di Forza Italia. A questo punto la militanza si è fatta partecipazione attiva.
 
Sono stato rappresentante degli studenti per quattro anni (1997-2001), prima come Consigliere della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali poi come Consigliere d'Amministrazione dell'I.S.U. (Istituto per il Diritto allo Studio Universitario) dell'Università degli Studi di Milano, Milano Bicocca e Insubria.
In Facoltà mi sono battuto per portare degli elementi di modernizzazione nel dibattito concernente la riforma didattica.
Ho inoltre organizzato conferenze a carattere scientifico coinvolgendo esponenti del mondo universitario e di quello politico.
Come Consigliere d'Amministrazione dell'I.S.U. ho contribuito attivamente a importanti quanto delicate iniziative volte a migliorare ed estendere i servizi per gli studenti.
Voglio ricordare in particolare la creazione del "buono alloggio" che permette ai ragazzi meritevoli, che non trovano disponibilità di posti letto nelle strutture dell'Ente, di percepire un contributo annuale che consente di affrontare con meno difficoltà le spese di affitto degli appartamenti. Certamente un utile passo in avanti affinché in futuro possa essere offerta un ampia diversificazione dei servizi, la cui scelta personale sarà al centro dell'attenzione.
Inoltre, insieme ai colleghi del Consiglio, ho ottenuto che l'ALER offrisse all'I.S.U. l'uso di varie decine di mini appartamenti completamente ristrutturati messi a disposizione degli studenti.
Ho anche avuto modo di sostenere con forza gli ingenti stanziamenti economici finalizzati alla costruzione del nuovo "centro polifunzionale studentesco" che è sorto in Bicocca (Piazza della Scienza): struttura all'avanguardia dotata di numerosi posti letto, mensa, palestra, mediateca, uffici I.S.U..
 
Interessato da sempre all’ambiente (non a caso ho scelto il corso di laurea in Scienze Geologiche) ho voluto dare un contributo per la ricerca di un nuovo modello di ambientalismo. Attraverso l'associazione Ambiente Europa Onlus (www.ambienteeuropa.info), che ho fondato nella primavera del 2000, mi adopero per la diffusione di un’attenzione per l’ambiente in cui l’uomo rivesta un ruolo centrale in antitesi con un certo modello di ambientalismo molto diffuso che coniuga aspetti quasi “neopagani” con gli avanzi dell’ideologia comunista che vorrebbero far credere nell’incompatibilità tra il modello di sviluppo capitalistico e la difesa della natura. Questo ambientalismo “eco-terrorista” si fonda sulla costruzione di finte emergenze, utili a rimediare facile consenso elettorale, o ancor peggio, per sostenere interessi economici del tutto particolari.
Nel 2001 ho deciso di candidarmi alle elezioni circoscrizionali ed è iniziata un’esperienza bellissima in cui il contatto diretto con i cittadini si è fatto quotidiano.
L’interesse per il variegato mondo dell’associazionismo mi ha portato di recente ad avvicinarmi allo storico ente federativo Endas (Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale) che esiste da quando è nata la Repubblica.
Dal 16 dicembre 2004 sono, grazie alla fiducia dei colleghi consiglieri di maggioranza, il nuovo presidente della Commissione “Polo Multifunzionale di Zona” di Zona 3. Questo nuovo impegno non mi distoglierà dall’attenzione nei riguardi delle problematiche dei cittadini di tutti i giorni.
Mi ricandido in Consiglio di Zona 3 perchè amo la politica, sono convinto di aver saputo operare positivamente nell'interesse di tutti e ho fiducia di saperlo fare anche in futuro. Sul sito www.scriviboari.it trovi il resoconto completo del mio impegno per la Zona 3.
E-Mail Candidato:
gianluca.boari@libero.it