.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 53 ospiti collegati
.: Discussione: Bravo Fedrighini per la perfetta sintesi della pessima situazione per traffico e smog!

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 23 Mar 2010 - 12:47
accedi per inviare commenti
Da milano.corriere.it:

indagine Amat e Arpa: «L’acqua gettata in strada andrebbe ad ingolfare le fogne»

Dietrofront del Comune: bocciato il progetto del lavaggio strade antismog

L'idea era del presidente della Provincia, Guido Podestà, ed era già stata individuata anche la zona


MILANO - Il super-lavaggio delle strade per combattere lo smog? Pericoloso e inutile. A rivelare che la sperimentazione annunciata —era già stata individuata anche la zona: piazzale Loreto— non partirà né ora né mai è l’assessore all’Ambiente del Comune, Paolo Massari. «Abbiamo commissionato un’indagine ad Amat e Arpa». Risultato? «L’acqua gettata in strada andrebbe ad ingolfare le fogne adiacenti ai marciapiedi». Di più. L’idea, anche se realizzata, sarebbe inefficace. «Non porterebbe nemmeno ai risultati sperati— assicura Massari — : la riduzione delle polveri sottili non sarebbe significativa».

Eppure l’idea di lavare con acqua le strade per ridurre l’inquinamento risale a non più di un mesetto fa. L'intervento—avevano spiegato da Palazzo Marino— si effettuerà con le autobotti già in dotazione ad Amsa e riguarderà inizialmente i percorsi ad alta densità di traffico, a raggiera da piazzale Loreto, come via Padova, via Porpora, viale Brianza, viale Monza, via Andrea Costa fino a via Leoncavallo, senza richiedere lo spostamento delle auto. «È previsto per il momento un passaggio delle autobotti al giorno, sempre nelle ore notturne», aveva sottolineato il direttore generale di Amsa, Salvatore Cappello.

L'iniziativa, annunciata a margine della presentazione dell'estensione dello spazzamento globale (cioè la pulizia strade senza spostare l'auto), era stata concordata al Pirellone fra Comune, Provincia e Regione insieme con il blocco delle deroghe Ecopass agli Euro 4 diesel senza Fap e con la domenica a piedi, a fine gennaio. Ma il copyright dell’acqua che ripulisce i veleni dell’aria è del presidente della Provincia, Guido Podestà. Il suggerimento era arrivato nel corso di una missione istituzionale ad Auschwitz, da dove il coordinatore regionale del Pdl dettò la sua ricetta per combattere lo smog: «Lavare di più le strade servirà a ridurre le polveri sottili». Inutile, il responso arrivato ieri da Palazzo Marino.

Andrea Senesi
23 marzo 2010

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 28 Gen 2010 - 13:25
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]