.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 125 ospiti collegati
.: Discussione: Asilo nido vigentina: l'aria è irrespirabile

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Elena Urgnani

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Elena Urgnani il 11 Feb 2010 - 04:53
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Gentile Signora Goren Monti,

La ringrazio della Sua pronta risposta, e sono ad aggiornarla sulla situazione alla Vigentina. Qualche giorno fa si è svolta una riunione con la direttrice e le rappresentanti di classe.

In sintesi questo è quello che è emerso, come ci è stato riportato dalla nostra rappresentante Beatrice Montebello:

1) eravamo in molte convinte che ci fosse già stato un sopralluogo da parte del responsabile ASL (Dott.Maselli), mentre ci hanno comunicato che il suo intervento dovrebbe avvenire nei prossimi giorni. L'unico parere medico ad oggi è del medico della scuola, il quale ha comunque escluso ogni sorta di pericolo per la salute dei nostri bambini. Non ci sono agenti tossici presenti nella scuola, al di fuori dell'odore di umido causato dai muri bagnati.
 
2) Sarà determinante la visita da parte dell'ASL, che dovrà giudicare se i locali sono adeguati e salubri per i nostri bambini. A tal proposito, non appena la Dott.ssa Gabetto avrà in mano una loro relazione, le rappresentanti saranno avvisate.
 
3) Il Geometra Dott.Amoroso, Responsabile alla manutenzione, ha dichiarato che non ci sono pericoli strutturali e ad oggi non ritiene necessario intervenire sigillando l'aula Farfalle ed intervenire con mezzi che possano accelerare l'asciugatura, come aveva suggerito l'Ingegnere Papetto, mamma di un bimbo che frequentava lìasilo l'anno scorso. (vedi allegato della relazione)
La Dott.ssa Gabetto, ci ha comunque promesso che avrebbe suggerito nuovamente questa ipotesi.
I lavori di ripristino dell'aula, secondo il Geometra dovrebbero iniziare in primavera.
 
4) Due settimane fa, c'è stata anche una visita da parte del servizio Prevenzione  Protezione, che non è la Protezione Civile, ma bensì un Ente che si occupa della gestione del sistema di sicurezza per i lavoratori ,addetto a verificare che i locali occupati siano adeguati. Anche loro non hanno riscontrato rischi.

Fin qui la citazione di quanto riportato dalla nostra rappresentante. Ora a titolo di opinione meramente personale (non rappresento nessuno e non sono un ingegnere) io dico però che l'acqua è pericolosa, specie in un soffitto a volta, che si presume sia retto da travi in legno.

L'edificio è in linea di massima in pessime condizioni (bagni vecchissimi, mattonelle sconnesse o più spesso mancanti dal pavimento in tutte le classi, etc) e non capisco perché il Comune non colga l'occasione per avviare una vera ristrutturazione dello stabile.

Mi pare evidente che ci sia una certa discrepanza di tono fra le continue rassicurazioni degli organismi comunali preposti alla vigilanza, il cui compito principale sembra sia di rassicurare l'utenza piuttosto che analizzare tecnicamente la situazione, e quanto emerge invece dalla relazione dell'ingegnere da noi chiamato. La relazione sta nell'allegato di questo messaggio.

A me purtroppo viene in mente Giuliano, il paese dove anche il sindaco mandava suo figlio nella scuola che i tecnici avevano definito sicura, e che poi è crollata. Mi scusi la franchezza.

 Elena Urgnani

Allegato Descrizione Punteggio
relazione Ing.Papetti.doc
258.5 KB
0
Vota l'allegato
In risposta al messaggio di Micaela Goren Monti inserito il 27 Gen 2010 - 13:33
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]