.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 44 ospiti collegati
.: Terremoto ad Haiti: Sindaco Letizia Moratti e Cardinale Dionigi Tettamanzi lanciano appello
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Mercoledì, 13 Gennaio, 2010 - 16:40
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

Terremoto ad Haiti: oggi alle 17 in Curia il sindaco di Milano Letizia Moratti e il cardinale Dionigi Tettamanzi lanceranno un appello per aiutare i terremotati

Milano, 13 gennaio 2010

Oggi alle 17 presso la sala conferenze della Curia Arcivescovile di Milano in piazza Fontana 2, il sindaco Letizia Moratti e l’Arcivescovo di Milano Cardinale Tettamanzi lanceranno un appello alla città e alla Diocesi per sostenere le popolazioni di Haiti duramente provate dal terremoto. 

Nel corso dell’incontro verranno presentate le prime concrete iniziative di sostegno. 

Appena appresa la notizia del terremoto che ha colpito Haiti il sindaco Moratti e l’Arcivescovo Tettamanzi  si sono messi immediatamente in contatto per predisporre insieme un’azione di solidarietà.

“L’isola di Haiti, il Paese più povero del mondo,  è stata devastata da un terremoto che è stato molto superiore a quello dell’Aquila. Come sindaco mi rivolgo al cuore di Milano – ha dichiarato Letizia Moratti -.   Le donne, gli uomini, i bambini di Haiti sono stati travolti, assieme alle loro case, alle loro cose, ai loro sogni. Condividiamo questa infinita pena e ci sentiamo impegnati a dare il nostro amore e il nostro conforto alle persone colpite dal dramma. C’è ad Haiti un ospedale che il terremoto ha danneggiato ma non  abbattuto e che può salvare la vita di molti bambini. E’ l’ospedale Saint Damien di Port au Prince, l’unico dell’isola e il più grande dei Caraibi. E’ uno dei progetti che la Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Onlus ha realizzato, con orfanotrofi  e scuole di strada, per dare sollievo ad una popolazione da anni in grande difficoltà. Questa popolazione, da oggi in ginocchio, ha più che mai bisogno  del nostro aiuto. Il Comune di Milano, in queste ore, sta valutando e attivando iniziative.  Ha aperto un conto corrente per raccogliere fondi destinati agli haitiani e sta decidendo interventi che portino sollievo e testimonianza del grande affetto e della solidarietà delle famiglie milanesi".

P.S.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

EMERGENZA HAITI. APPELLO DEL SINDACO MORATTI E DEL CARDINALE TETTAMANZI ALLA CARITÀ AMBROSIANA

Milano, 13 gennaio 2010 – Un appello alla solidarietà della città per sostenere le popolazioni di Haiti duramente provate dal terremoto che ha sconvolto l’isola caraibica. Un invito all’unisono che il Sindaco Letizia Moratti e l’Arcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi hanno rivolto insieme ai cittadini, dettato anche dal forte legame di affetto che lega Milano ad Haiti.

All’incontro, che si è tenuto nella sala conferenze dalla Curia Arcivescovile di Milano, erano presenti tra gli altri anche l’assessore alle Politiche sociali Mariolina Moioli e Maria Vittoria Rava presidente della Fondazione “Francesca Rava”, impegnata negli aiuti all’infanzia e che ha sull’isola alcune strutture benefiche tra cui l’ospedale e l’orfanotrofio.

“Appresa la notizia del terremoto che ha colpito l’isola – ha sottolineato il Sindaco – mi sono messa immediatamente in contatto con Sua Eminenza per predisporre insieme un’azione di solidarietà. Abbiamo già attivato un conto corrente “Milano per Haiti” e sosterremo la popolazione che, adesso più che mai, ha bisogno del nostro aiuto con una donazione iniziale di 100mila euro”.

“È estremamente importante lavorare insieme per aiutare Haiti – ha detto il Cardinale Tettamanzi –. Questa è la risposta più significativa per stimolare quella solidarietà che è tipica di Milano, uno dei tesori più preziosi che abbiamo. La Diocesi Ambrosiana è l’unica in Italia presente con i propri sacerdoti ad Haiti, grazie a un gemellaggio con le parrocchie locali”.

Il Sindaco ha poi annunciato che il Comune finanzierà l’intervento della Repubblica Dominicana, il paese più vicino ad Haiti, che metterà a disposizione elicotteri, mezzi per scavare e acqua. “Ho contattato la Primera Dama di Santo Domingo Margarita Cedeño de Fernández che si è resa subito disponibile per tamponare l’emergenza – ha concluso Letizia Moratti –. Inoltre in attesa che siano ripristinati i contatti aerei con Haiti, il Comune di Milano ha allestito presso la Protezione Civile il punto di raccolta unico per le donazioni di materiali di prima necessità”.

È già attivo il conto corrente del Comune di Milano presso Banca Intesa San Paolo. Di seguito le modalità di versamento per sostenere la popolazione colpita dal terremoto:

- presso le oltre 270 sedi di Banca Intesa San Paolo basterà indicare che si desidera fare un’offerta sul conto “Milano per Haiti -  c/c 1000/69” (il codice IBAN è automaticamente inserito);
 
- mentre in tutti gli altri casi sarà necessario comunicare il codice IBAN   IT 94 L0306901783100000000069 (altrimenti al donatore verrà addebitata una penale).
Dove:
Sala conferenze della Curia Arcivescovile di Milano in piazza Fontana 2
Quando:
Mercoledì 13 Gennaio - 17:00