.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 34 ospiti collegati
.: Discussione: Il Comune di Milano sembra intenzionato a rinunciare alla Difesa Civica a Milano

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 30 Gen 2010 - 00:56
accedi per inviare commenti
Dalla pagina Facebook "Salviamo il Difensore Civico metropolitano", segnalo/riporto:

Breve report incontro con Dr. Palmeri Presidente Consiglio Comunale di Milano

a) firmata delibera per l'elezione del nuovo Difensore Civico, e con l'elezione si dovrebbe sanare anche la situazione causata dalle delibere amministrative precedenti. I tempi per la discussione in Consiglio sono però incerti (???)
b) disponibilità a presentare in Consiglio Comunale un OdG per ribadire la contrarietà alla cancellazione della Difesa Civica Comunale
c) rimane tutta da vedere la disponibilità dei gruppi consigliari a convergere sulla utilità di garantire continuità dell'attività dell'attuale Difensore Civico di Milano, dr. Barbetta, almeno fino alla fine del mandato che, secondo il Dr. Palmeri per il momento è fissato al 2011 data del rinnovo del Consiglio Comunale e tempo limite indicato dai decreti della Finanziaria.

IL FUTURO DELLA DIFESA CIVICA LOCALE: Il presidente degli ombudsman d’Europa ha incontrato il Presidente Napolitano

COMUNICATO STAMPA

IL FUTURO DELLA DIFESA CIVICA LOCALE
Il presidente degli ombudsman d’Europa ha incontrato il Presidente Napolitano

Milano, 28 gennaio 2010 – Rafael Ribò, presidente dell’Istituto Internazionale dell’Ombudsman (IOI) per l’Europa, ha partecipato ai lavori dell’organismo che rappresenta tutti i difensori civici italiani riunitosi a Roma il 25 u.s. In relazione alle difficoltà insorte per la difesa civica locale con l’approvazione della legge finanziaria 2010 Ribò si è impegnato a dare ogni appoggio compatibile con la natura dell’IOI che i difensori civici italiani riterranno utile.
Dopo essere stato ricevuto in udienza dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Ribò ha riferito di avergli comunicato le sue preoccupazioni per l’annunciata soppressione dei difensori civici locali dal 2011 per ragioni di bilancio. Il Presidente della Repubblica ha espresso il suo vivo interesse per la questione impegnandosi a seguirne l’evoluzione.

COMUNICATO STAMPA DIFENSORE CIVICO Città di Milano


COMUNICATO STAMPA

LA DIFESA CIVICA COMUNALE CONTINUA
Barbetta: spazzato via ogni residuo dubbio

Milano, 27 gennaio 2010 – “Entra in vigore oggi il decreto-legge approvato dal Governo il 13 gennaio – osserva Alessandro Barbetta Difensore civico di Milano e Coordinatore dei Difensori civici metropolitani – e cade ogni residuo dubbio anche per chi si dichiarava ancora convinto che la legge finanziaria comportasse l’immediata cessazione della difesa civica comunale.
Si apre così una nuova stagione di impegno a livello nazionale per un definitivo radicamento nel Codice delle Autonomie della difesa civica come funzione fondamentale. Il ddl Calderoli qualifica già così i controlli interni. Perché non può essere funzione fondamentale la difesa civica comunale?
A Milano – conclude Barbetta – va ripristinata la normale operatività dell’Ufficio del Difensore civico con l’annullamento della rescissione del contratto di lavoro del direttore dell’Ufficio, del trasferimento del personale e del blocco dell’utilizzo delle risorse finanziarie assegnate all’Ufficio. Un passaggio opaco da far dimenticare rapidamente”.
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 23 Gen 2010 - 14:14
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]