.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 156 ospiti collegati
.: Discussione: Abolizione dei Consigli di Zona: Appello al Ministro - eliminiamo i costi non la democrazia

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Alessio Bazzani

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Alessio Bazzani il 12 Gen 2010 - 10:27
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
E ancora, Massimiliano, ho letto la Mozione relativa all'istituzione della Città Metropolitana.

Mi chiedo a questo punto come non possa essere di nuovo reintrodotta una qualche forma di decentramento nella città di Milano, dato che i comuni della provincia manterranno una loro identità sociale e territoriale, ed esistendo la città metropolitana come forma di governo globale, anche le realtà cittadine rappresentate dalle attuali circoscrizioni/quartieri possono certamente rivendicare la propria.

Come dicevo nel precedente messaggio, la rivoluzione del federalismo doveva raccogliere o stimolare al tempo opportuno (l'anno scorso) tutte le forze coinvolte nel possibile processo di istituzione della città metropolitana, cioè proprio quelle 5 o 6 province interessate.

È naturale pensare ai centri di potere e alla mancanza di volontà, per possibile perdita di potere (con questo non voglio accusare nessuno di cui posso dire di non conoscere l'operato).

Perché allora non indire, o meglio raccogliere le firme, per un referendum, nei comuni interessati?

Lo strumento legislativo esiste (referendum regionale), ed è previsto nel caso di attuazione di queste nuove forme di enti locali. E tra poco ci sono le elezioni regionali.
In risposta al messaggio di Massimiliano Bombonati inserito il 11 Gen 2010 - 18:24
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]