.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 124 ospiti collegati
.: Discussione: Abolizione dei Consigli di Zona: Appello al Ministro - eliminiamo i costi non la democrazia

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Alessandro Rizzo

:Info Messaggio:
Punteggio: 6
Num.Votanti: 2
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Alessandro Rizzo il 16 Dic 2009 - 17:19
accedi per inviare commenti
Fiorello ha giustamente risposto alla tua "provocazione" e concordo ampiamente sulle sue osservazioni. L'intervento del collega della Lega Nord a me risulta alquanto difficile da comprendere, con tutta la buona volontà. Gentile signor Goldoni volevo ricordarle che la proposta di azzeramento dei consigli circoscrizionali come collegato alla Finanziaria proviene dal suo Gruppo Parlamentare. Non solo ma il tutto si inserisce in discussione nel Ddl Calderoli, sempre alla Legge Finanziaria. Ci rendiamo conto, veramente, delle conseguenze gravose a cui si tenderebbe qualora fosse approvato? Alcuni parlano di necessità di ridurre i seggi nei Consigli Circoscrizionali e nei Consigli Comunali: diventerebbero 12 nei primi e 41 nei secondi, passando dagli attuali 41 e 61, rispettivamente. Ora credo che ci sia una tendenza a considerare questo capitolo istituzionale, che riguarda l'organizzazione delle amministrazioni che dovrebbero assumere un carattere di rappresentatività, se vogliono ambire a essere efficienti e democratiche, trasparenti e incisive, come "onere" nei bilanci delle amministrazioni stesse, che si trovano già in difficoltà dopo l'abbattimento dell'ICI - per inciso ricordo al collega Goldoni della Lega Nord che tale provvedimento è stato approvato sull'onda di una certa permanente pervasione elettoralistica, molto presente e pressante nel presente governo, penalizzando i comuni stessi che non hanno più la possibilità di definire un'imposizione fiscale autonoma, garante di una copertura dei servizi sociali municipali. Attendo una risposta da parte dell'assessorato alle Aree Cittadine del Comune di Milano in merito alla prospettiva di ridare funzione e poteri, competenze, soprattutto in ambito urbanistico, territoriale, edilizio ai Consigli Circoscrizionali, ricordando che esiste una legge che istituisce le aree metropolitane in Italia e che tale prospettiva risulterebbe vana e vuota QUALORA VEDESSE ENTITà DECENTRATE ESPRESSE IN PURI SPORTELLI E UFFICI AMMINISTRATIVI DI ELARGIZIONE DI SUSSIDI e licenze. Auspico che ci sia una volontà da parte dell'amministrazione di dare seguito a quanto da tempo si va richiedendo: dare autorevolezza e quindi potestà ai consigli circoscrizionali. Solo questo sanerebbe il senso comune, strumentalizzato dai molti paladini dei tagli facili e belli alla "politica", che porta a definire inutili organi che potrebbero rilanciare la partecipazione alla cosa pubblica.

Un cordiale saluto
Alessandro Rizzo
Capogruppo LA SINISTRA - Uniti con Dario Fo
Consiglio di Zona 4 Milano
In risposta al messaggio di Massimiliano Bombonati inserito il 15 Dic 2009 - 12:06
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]