.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 56 ospiti collegati
.: Consiglio comunale del 01/12/2009
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Lunedì, 30 Novembre, 2009 - 22:15
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

CONSIGLIO. PALMERI: “DOMANI AULA PROSEGUE ESAME EMENDAMENTI ASSESTAMENTO BILANCIO E ALLEGATO SU FONDO IMMOBILIARE”

Milano, 30 novembre 2009 – “Domani l’Aula proseguirà l’esame dei 15 emendamenti alla delibera di assestamento del Bilancio 2009, compresi quelli relativi all’allegato ‘Fondo immobiliare’, fino al voto finale del documento”.
Lo ha detto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri, precisando che la seduta è convocata per le ore 16.30.

P.S.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

CONSIGLIO COMUNALE. VIA LIBERA ALL’ASSESTAMENTO DI BILANCIO


Milano, 1° dicembre 2009 – Il Consiglio comunale ha approvato oggi la delibera di assestamento del bilancio 2009. L’assessore Giacomo Beretta ha manifestato all’Aula la sua piena soddisfazione: “la manovra – ha detto - ci consente di ottenere il pareggio finanziario e di mantenere inalterato il già positivo rating del Comune, senza ridurre in nessun modo le risorse destinate alla spesa sociale”.
L’assessore ha voluto innanzitutto rimarcare i positivi risultati che l’Amministrazione è riuscita a conseguire anche nel 2009 nonostante la grave situazione economica, proseguendo così nel positivo lavoro intrapreso come testimoniano i dati del Rapporto Civicum, presentato la scorsa settimana. “Grazie alla propria capacità di gestione dei beni e servizi – si legge nello studio -, tra le più alte nei comuni italiani, pur ricevendo trasferimenti statali nettamente inferiori alla media nazionale, il Comune di Milano ha saputo mantenere il livello delle spese di auto-amministrazione inferiore alla media e tuttavia a destinare alle politiche relative alla spesa sociale e all’istruzione molte più risorse rispetto al parametro indicato”.
“La ricerca di Civicum - ha sottolineato Beretta - evidenzia come i trasferimenti statali in conto capitale siano ben lontani da quelli di città come Napoli o Trento e che se fossero in linea con questi ultimi, il Comune di Milano potrebbe investire il 24% in più di risorse, dimezzando ad esempio le tariffe dei servizi pubblici. Nonostante ciò, investiamo in trasporti,  istruzione, assistenza e refezione scolastica più del doppio della media nazionale”.

“Siamo riusciti anche questa volta a rispettare i vincoli del Patto di Stabilità - ha aggiunto l’assessore - nonostante la difficilissima situazione economica in cui il nostro Comune si trova al pari di molti altri”. Su questo tema, Beretta ha rimarcato “la stretta collaborazione, l’intenso e proficuo lavoro che la nostra Amministrazione sta svolgendo di concerto con ANCI” e confermato all’Aula “la positiva impressione avuta dall’incontro con il Presidente del Consiglio, al quale abbiamo presentato le richieste dei Comuni, che ci ha rassicurato circa l’impegno del Governo nel venire incontro alle nostre esigenze”.
A questo proposito l’assessore ha richiamato tutte le forze politiche “a uno sforzo comune perché trovi positivo accoglimento l’emendamento presentato alla legge finanziaria che consentirebbe a Milano di non vedere conteggiati nel Patto di stabilità gli investimenti per le opere connesse a Expo 2015”.  
Beretta, dopo aver ricordato che per il 2009 sono state garantite le risorse per tutte le manifestazioni culturali in programma e assicurato che sarà mantenuta l’esenzione del biglietto agli under 11 che utilizzano i mezzi di trasporto pubblico, ha tenuto a precisare che “parte dell’operazione è stata garantita grazie all’accordo con ATM per un dividendo da 60 milioni di euro”, rimarcando tuttavia che “il Comune, alla fine del 2009, avrà riconosciuto all’azienda oltre 140 milioni di euro per i servizi resi alla città”.
Dove:
Palazzo Marino
Quando:
Martedì 1 Dicembre - 16:30
Sito web:
http://www.comune.milano.it/dseserver/videoconsiglio/index.html