.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 20 ospiti collegati
.: Discussione: Capire Milano col Difensore civico

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 24 Nov 2009 - 23:32
Discussione precedente · Discussione successiva

Dal sito Web del Comune di Milano:

Alessandro Barbetta ha presentato i dati

Capire Milano col Difensore civico

Attraverso l'analisi delle tipologie di richieste presentate dai cittadini è stata ricreata una mappa dei bisogni della città

Milano, 24 novembre 2009 – La presentazione del XIX Osservatorio della qualità della vita a Milano a cura dell’Associazione MeglioMilano, stamattina presso il Circolo del Commercio, ha dato ad Alessandro Barbetta, Difensore civico per la città di Milano, l’occasione di mettere in relazione i dati dell’Osservatorio con quelli propri del suo Ufficio di difesa civica municipale.

“Dal maggio 2006 ad oggi abbiamo trattato più di 12.000 richieste. In oltre il 60% dei casi, coloro che si sono rivolti al Difensore civico hanno avuto un beneficio" ha sottolineato Barbetta. “Il nostro campo d’azione sono i disagi dei cittadini nei rapporti con l’amministrazione comunale e con le sue società controllate che erogano i servizi di trasporto, smaltimento rifiuti, eccetera."

“E’ un approccio specifico e particolare che spesso prende in considerazione il singolo cittadino e i problemi della quotidianità. È comunque un punto di vista significativo non solo per i dati settoriali sui disagi che contiene, ma anche perché testimonia due elementi da sottolineare nell’attuale clima di sfiducia: primo che esistono cittadini che si avvalgono di un canale istituzionale indipendente per risolvere le loro difficoltà; secondo che ci sono Amministrazioni, come il Comune di Milano, che scelgono di dare questa opportunità di tutela ulteriore ai cittadini utilizzando la facoltà di istituire il Difensore civico, aprendosi anche alle loro critiche. Serve più difesa civica anche in riferimento ad altre amministrazioni, soprattutto statali, dato che come lo stesso Ministro Brunetta ha recentemente dichiarato la gran parte delle segnalazioni ricevute dall’Ispettorato della Funzione pubblica riguarda disservizi nel settore della previdenza e delle imposte".

SCHEDA - I dati delle richieste dei cittadini al Difensore civico