.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 63 ospiti collegati
.: Discussione: Infanzia - Moratti: "i suggerimenti dei bambini ci aiutano a costruire la città del futuro"

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 20 Nov 2009 - 01:12
Discussione precedente · Discussione successiva

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

INFANZIA. MORATTI: “I SUGGERIMENTI DEI BAMBINI CI AIUTANO A COSTRUIRE LA CITTÀ DEL FUTURO”

Milano, 19 novembre 2009 – “Faremo di tutto per dare una risposta alle vostre domande e ci sforzeremo di guardare la città sempre più con i vostri occhi, perché le vostre osservazioni siano da stimolo per la costruzione della Milano del futuro”.

Con queste parole, questa mattina, il Sindaco Letizia Moratti ha salutato i 100 bambini che hanno partecipato al ‘Question time’ presso la sala del Consiglio comunale, organizzato, in collaborazione con Arciragazzi, nell’ambito delle celebrazioni per la XX Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia.

“Non dobbiamo mai dimenticare il senso di questa giornata – ha proseguito il Sindaco –: soprattutto  nei momenti più difficili dobbiamo ricordarci sempre che nel mondo esistono bambini che vedono i loro diritti calpestati”.

Poi via alle domande: gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Iqbal Masih”, della Scuola Primaria di via San Mamete, della Scuola Secondaria di Secondo grado statale “Buzzati” e del Consiglio di Zona 9 delle ragazze e dei ragazzi  hanno rivolto le loro richieste di chiarimenti all’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli.

“Dai ragazzi oggi sono giunte non solo sollecitazioni a risolvere questioni che riguardano la loro quotidianità, come le attività nelle scuole, gli spazi a loro dedicati nella città, progetti di integrazione per alunni stranieri e disabili – ha commentato Mariolina Moioli – ma anche proposte concrete per incentivare il loro rapporto con le istituzioni: per esempio hanno chiesto uno spazio dedicato a bambini e adolescenti sul portale del Comune di Milano, o, ancora,  appuntamenti periodici con i vertici dell’amministrazione per discutere delle loro problematiche. Si tratta – ha concluso l’assessore alla Scuola- di una dimostrazione di grande sensibilità e senso civico: si impara da piccoli ad essere cittadini responsabili”.

“Siete tutti nostri bambini, i bambini della città, cittadini già di oggi e non solo di domani – ha detto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri, rivolgendosi agli alunni – e tutti voi dovete sentirvi fin d’ora parte di una comunità, oltre alla vostra famiglia: la città, il Paese,il mondo intero. Siete la generazione che diventerà maggiorenne subito dopo l’Expo 2015: serve anche il vostro diretto coinvolgimento per raggiungere insieme a voi gli obiettivi della manifestazione e dell’Onu sull’alimentazione”.

Al Question Time è intervenuto anche Paolo Massari, neo assessore all’Ambiente, che fino allo scorso anno partecipava alla seduta di questo “Consiglio straordinario” in qualità di Presidente della Commissione consiliare Educazione. Massari, a bordo di un sagway, si è rivolto ai bambini dicendo: “Tra le vostre questioni ne ponete alcune importanti per tutti, relative alle piste ciclabili, alle aree verdi, allo smog e in generale all’aria che si respira in città. Quello che voglio dirvi è che bastano dei piccoli gesti quotidiani per far in modo che si diffonda sempre più la cultura del rispetto dell’ambiente. Se ciascuno di noi si impegna in stili di vita sani e comportamenti corretti – ha concluso Massari – Milano sarà certo più bella”.

Le celebrazioni della XX Giornata Internazionale dei Diritti proseguiranno domani e nel fine settimana con una serie di appuntamenti che interesseranno i bambini e le loro famiglie in diverse zone della città.

programma