.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 22 ospiti collegati
.: Discussione: Il Liceo Gandhi deve essere difeso: solidarietà con i ragazzi

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 25 Gen 2010 - 22:55
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

LICEO GANDHI. MOIOLI: “IL CONSIGLIO DI STATO RITIENE VALIDE LE  RAGIONI DEL COMUNE”

Milano, 25 gennaio 2010 – Il Consiglio di Stato ha respinto le due richieste  di  sospensione  emesse  dal TAR il 23 dicembre scorso contro il Comune  di  Milano  che  aveva soppresso alcune classi delle Civiche Scuole Paritarie Serali. L’ordinanza del Consiglio di Stato (la n. 364/10) ritiene valide l’impostazione e le decisioni assunte dal Comune.
Il Consiglio di Stato, in particolare, ha accolto l’appello del Comune e ha ripristinato i provvedimenti presi dall’Amministrazione.

L’assessore  alla Scuola, Famiglia e Politiche sociali Mariolina Moioli, che  ha confermato di non aver mai avuto dubbi sulla legittimità degli atti adottati dai funzionari comunali, ha dichiarato: “Da sempre ho ritenuto doveroso  venire  incontro alle esigenze degli studenti lavoratori, andando oltre le stesse competenze dell’Istituzione che rappresento”. “Non avrei mai voluto trasferire la vicenda sul piano giuridico–legale, ma dal  momento che  ciò  si  è  verificato  –  ha specificato - tutti quanti dobbiamo ora rispettare il responso del Consiglio di Stato”.
“Mi  spiace che gli studenti lavoratori abbiano perso giornate utili per la loro  formazione.  Voglio sottolineare – ha concluso Moioli – che rimane la disponibilità  del  Comune a offrire agli studenti lavoratori che intendono concludere  il  loro corso di studi, la possibilità di frequentare percorsi personalizzati così come abbiamo sempre proposto”.

Per  il  Consiglio  di  Stato  le decisioni assunte dall’Amministrazione comunale sono inoltre conformi alle  direttive  emesse  dall’Ufficio Provinciale  che  il  19  giugno  2009  ha dato indicazioni al Comune circa l’attivazione  delle  classi in rapporto al numero degli studenti iscritti, riconoscendo alle Scuole Paritarie Serali  il valore di servizio sociale.
In risposta al messaggio di Alessandro Rizzo inserito il 15 Nov 2009 - 02:43
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]