.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 85 ospiti collegati
.: Discussione: Un Caffè con il Presidente : No Grazie!!!

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Roberto Acerboni

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Roberto Acerboni il 17 Nov 2009 - 13:28
accedi per inviare commenti
Caro collega Bombonati,  cadi subito in una contraddizione quando parli delle uniche eccezioni del Consigliere Valdameri, le cui proposte ed elaborazioni guarda caso sono sempre state frutto del lavoro collettivo e comunque sottoscritte da tutta l’opposizione. E’ anche vero che come Rifondazione Comunista, a fronte di vostre proposte che non andavano incontro alle nostre non abbiamo esitato a dare un voto contrario  per non coprire  delibere, solo a parole sintesi mediate,  ma che nei fatti andavano nel senso di non disturbare i manovratori (leggi Giunta).

Comunque come opposizione abbiamo ora deciso d’ora in avanti di non limitarci al solo confronto, rivelatosi sterile in consiglio,  ma sempre più portare gli argomenti fuori tra i cittadini e nella zona, praticamente assenti in consiglio, cosa che forti del vostro lavoro e delle vostre ragioni potreste fare anche voi come maggioranza.

A tale proposito credo però sia ora di finirla con le solite affermazioni  che distinguono soprattutto i tuoi interventi, “sulla opposizione mai propositiva”, se il lavoro e le delibere sono farina del vostro sacco in termini di elaborazione e necessariamente di voto, invece di preoccuparvi della nostra presunta inerzia dedicate i vostri sforzi nella direzione dell’amministrazione centrale  perché tanto buon lavoro trovi riscontro e venga concretizzato.  Allora si segnereste dei punti a vostro favore.

Per fare solo qualche esempio che fine hanno fatto i documenti e le osservazioni deliberate all’unanimità in occasione del visita – incontro  dell’Assessore Masseroli due anni fa in avvio del PGT, o quelli più recenti riguardanti la dismissione degli scali P.ta Genova e San Cristoforo?

Nel Piano di Governo del Territorio, che stiamo esaminando nei pochissimi giorni concessi alle Zone,  dei  contenuti espressi come C.d.Z. non sembra proprio ritrovare  alcuna traccia.

Proseguendo, un breve escursus sull’involuzione del decentramento in questi ultimi lustri che hanno visto il centrodestra amministrare la città.

Con le precedenti 20  zone con maggioranze diverse il sottoscritto ed anche altri per anni hanno dedicato serate dalle 21 alle 23/24, per diversi giorni alla settimana per le commissioni, quando solo le sedute del Consiglio di Zona prevedevano il gettone.

Questo permetteva ben altre risposte alla zona rispetto questi ultimi mandati, quando la vostra gestione prevede commissioni quasi sempre di un’ora (durata effettiva anche meno) e sempre prima delle 21,  con immaginabili proporzionali  risultati (come si può ben vedere dalla quasi totalità  dei verbali)

E cosa dire della prassi che avete da anni ormai instaurato per il mese di agosto, dove i tre primi giorni lavorativi, come Ufficio di Presidenza inanellate 3 commissioni di fila di un ora nel pomeriggio?  (9 gettoni per x consigliere alla faccia del contribuente!). E' vero nelle sopranominate “commissioni balneari” il sottoscritto non ha mai dato alcun contributo essendosi sempre rifiutato di partecipare.

Per concludere come opposizione andremo avanti  in consiglio, nelle modalità che abbiamo deciso, oltre che nei quartieri  con i cittadini, sui  contenuti e sulle nostre proposte, secondo voi considerate “apporto vicino allo zero”. Gli  utenti di questo sito possono farsi un esatto quadro della situazione ed un giudizio, visitando le decine di discussioni aperte sulla zona 6,  ed i nostri innumerevoli interventi mentre dall’altra parte, con la sola tua parziale eccezione, i pochi Consiglieri di maggioranza intervenuti, compreso il Presidente,  si limitano ad interventi episodici ed estemporanei, per lo più quando ci sono le occasioni per soffiare sul fuoco del malcontento, oppure a rivolgere senza successo inviti alla partecipazione ai lavori del consiglio, senza però mai invece  presentare prodotto e risultati del lavoro della  vostra maggioranza. Un conto infatti è avere una concezione e conseguente iniziativa riguardo ad un reale Decentramento, un conto invece, appiattirsi al ruolo subordinato ed ininfluente che le ultime Amministrazioni hanno riservato ai Consigli di Zona,  e di conseguenza inventarsi iniziative come “il caffè col Presidente”!

Cordali saluti, Roberto Acerboni, Capogruppo PRC-Zona 6

In risposta al messaggio di Massimiliano Bombonati inserito il 12 Nov 2009 - 10:49
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]