.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 15 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Davide Gaieni

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Davide Gaieni il 24 Nov 2009 - 10:01
accedi per inviare commenti
Per chi vorrà modificare il testo, riassumo qui le mie proposte:

- Eliminazione totale dell'Ecopass nell'ottica della progressiva chiusura totale del centro storico (cerchia dei bastioni) al traffico privato.
- Creazione di una rete di autosilos di piccola capacità (200/300 posti max), preferibilmente automatici per ridurne l'ingombro, a disposizione sia dei residenti tramite abbonamento gratuito o a tariffazione preferenziale che dei non residenti con la formula del parcheggio a rotazione con tariffazione progressiva.
- Potenziamento della rete dei parcheggi di interscambio.
- Rivisitazione della rete di trasporti di superficie, che preveda uno schema zonale del trasporto: i mezzi di superficie dovranno funzionare come "navette" da diversi "punti di raccolta" sparsi nelle zone e dovranno essere destinati esclusivamente al trasporto verso le stazioni dei mezzi ad alta capacità. Lunghezza massima del tragitto: 2 km. L'obiettivo finale è una rete di trasporto pubblico "multistellare", i cui centri stella siano costituiti dalle principali fermate delle linee interzonali ad alta capacità.
- Potenziamento della rete di trasporto pubblico nei comuni di prima fascia, tramite la creazione di una circle line lungo la cerchia ferroviaria adeguatamente interfacciata con le linee ad alta capacità interzonali. Ad essa dovrebbe essere affiancata una circle line ad altissima capacità che segua il perimetro delle tangenziali.
- Potenziamento della rete di piste ciclabili. Dovrà essere prevista ALMENO una pista per ogni arteria di penetrazione ed una per ogni arteria circolare.
- Incentivazione all'utilizzo di motocicli/ciclomotori, da ottenersi sia tramite accordi con la regione che consentano sconti sulla tassa di possesso, sia tramite l'installazione di parcheggi coperti e videosorvegliati, eventualmente anche a pagamento tramite abbonamento a tariffazione preferenziale per i residenti.
- Controllo del traffico e sanzionamento capillare delle infrazioni, ottenibile tramite il potenziamente dell'istituto del vigile di quartiere, che dovrà essere attivo 24x7.
- Eliminazione del sistema di pagamento della sosta "gratta e sosta" ed introduzione dei parchimetri.
In risposta al messaggio di Claudio Edossi inserito il 24 Nov 2009 - 01:18
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]