.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 122 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Claudio Edossi

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Claudio Edossi il 20 Nov 2009 - 18:20
accedi per inviare commenti
Ciao Davide,

nel caso te la sia persa ti chiedo di leggere un mio post al riguardo.
L'ecopass, come sostieni tu, ha proprio il problema di non funzionare adeguatamente, perché ha la grave pecca dell'escludere troppe auto dal pagamento (peraltro incentivando l'inutile ricambio di parco auto e non l'uso del trasporto pubblico), ma l'Ecopass stesso non è un provvedimento per disincentivare, è uno strumento (dal mio punto di vista, ovviamente, anche perché è comunque un po' soggettiva la cosa, è inutile negarlo. O meglio la visione è soggetta alle scelte che si decide di prendere) che permette di far pagare il costo sociale (o, meglio, l'esternalità) prodotta dal congestionamento delle auto. Sul fatto che le persone debbano scegliere l'alternativa più conveniente, è giustissimo che sia così, la convenienza però è assolutamente soggettiva, perché noi tutti diamo un peso differente ai vantaggi/svantaggi oggettivi.

Per come la vedo io è un provvedimento che:

- permette di migliorare il trasporto pubblico (sia per la riduzione del traffico, sia per gli introiti degli ingressi, reinvestiti nello stesso)
- permette di rendere più agevole gli spostamenti con qualunque altro mezzo (auto pagante inclusa)
- fa emergere il costo, facendo sì che le persone si responsabilizzano (iniziando a capire che andare coi mezzi è diverso che andare in macchina) e ridando alla collettivita denaro in cambio del danno subito
- getta le basi per un sistema sostenibile che, seppur difficile da digerire, è proporzionato all'uso (con tutte le approssimazioni del caso), ma si applica solo dove ce n'è effettivamente bisogno
- fa la sua (piccolissima) parte per l'inquinamento. Perchè, sebbene le auto contribuiscano poco all'inquinamento della città, affumicano bambini e adulti in tutte quelle situazioni nelle quali le polveri sottili vengono filtrate dai polmoni (si pensi a tutte le viette del centro dove il marciapiede è minuscolo e si formano delle code ferme per parecchio tempo)

Il tutto ovviamente se coerente e ben gestito e credo che l'attuale ecopass, a parte le modifiche che ho suggerito, lo sia.

Cosa ne pensi?
In risposta al messaggio di Davide Gaieni inserito il 20 Nov 2009 - 16:16
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]