.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 7 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Davide Gaieni

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Davide Gaieni il 20 Nov 2009 - 10:27
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Ecopass: il driver di un sistema del genere, dovrebbe essere la riduzione dell'inquinamento, presumibilmente ottenibile tramite una drastica riduzione del traffico veicolare nelle aree interessate (perlomeno secondo le intenzioni dei promotori). Va da sè, che il massimo successo dell'ecopass corrisponderebbe ad un azzeramento degli accessi in centro, con conseguente azzeramento degli incassi dal sistema e di riflesso con l'aumento della spesa strutturale (il sistema non si finanzierebbe da sè con i proventi dei ticket nè con quelli delle eventuali sanzioni, pertanto la manutenzione entrerebbe de facto nel computo delle spese ordinarie da finanziare con la fiscalità generale del comune...). A questo punto, valutando il costo annuo di manutenzione del sistema in sé, forse sarebbe il caso di trasformare tale comparto di spesa da opex a capex, finanziando per esempio il rinnovo del parco caldaie nel territorio comunale o proponendo delle incentivazioni economiche sostanziose a quei condomìni che decidessero l'allacciamento alla rete di teleriscaldamento.
Mantenere in piedi il sistema Ecopass così com'è ora, mantiene aperto un problema politico e di giustizia sociale. L'intero impianto della tassazione sulla circolazione urbana, infatti, non fa altro che trasformare in un bene di lusso ciò che fino a poco tempo fa era liberamente fruibile, pertanto cede parti di "bene pubblico" a coloro i quali se lo possono economicamente permettere. Lo stesso vale per i parcheggi. Senza contare il fatto che il costo del ticket di ingresso nel centro eventualmente sostenuto dai trasportatori e/o commercianti, si riversa direttamente nel costo finale dei prodotti acquistati al dettaglio.
In risposta al messaggio di Enrico Fedrighini inserito il 19 Nov 2009 - 14:41
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]