.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 122 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Cittadino Anonimizzato a posteriori

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Cittadino Anonimizzato a posteriori il 18 Nov 2009 - 23:39
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Più che altro a me paiono demenziali le preferenziali al centro della carreggiata  , tipo corso XXII marzo  e lo stesso viale Tunisia , e molti esempi simili ci sono in giro per la città .

Per di più con tanto di cordoli in cemento per "appollaiare" i poveri utenti dei mezzi pubblici  tra un pezzo di carreggiata e l  'altro , su un marciapiede esiguo che rappresenta anche se non un pericolo per le auto quantomeno una fonte di gimcane stressanti per chi guida .

Io sono per togliere posto alle auto , che ormai da anni parcheggiano sempre più spesso anche sui marciapiedi , ma toglierlo dalla superficie , non in assoluto , che tanto la macchina fa comodo a tutti almeno qualche volta . 

Cioè , mi spiace dirlo , ma sono favorevole a nuovi parcheggi pubblici sotterranei oppure in silos ( convertire  all ' uopo edifici pubblici inutilizzati non di pregio , si potrebbe fare , no ? )  , sopratutto in corrispondenza delle fermate più esterne del metrò ( anche le future ) , ma NON solo .

 

Poi non ho mai amato troppo i mezzi pubblici di superficie , in particolare i bus : meglio forse allora due o tre mini bus magari elettrici di un bestione a gasolio o a metano .

Si facciano queste benedette metropolitane e anche ben più di quelle previste  , con la lunghezza e l  'ampiezza delle stazioni e dei treni adatta a una grande metropoli  e nell  ' attesa che questo avvenga , si riorganizzino le preferenziali spostandole lungo i lati marciapiede , e quindi si costringa con le buone gli automobilisti ( multe multe e ancora multe , che tanto le ho prese anche io spesso pure a torto , e finora le ho sempre pagate ; magari si potrebbe passare dal pezzo di carta sotto il tergi alla foto della vettura in divieto con tanto di targa recapitata a domicilio , con solo un avviso lasciato sull ' auto  ) a non fare gli spilorci ma a pagarsi la sosta nei parcheggi che ci sono e in quelli che ci saranno .

Idem per le ciclabili : si facciano e magari in certi casi siano condivise con le preferenziali del trasporto pubblico  , quando queste sono abbastanza larghe e quando non sia proprio possibile fare diversamente .

  Chi abita all ' interno della circonvallazione della 90/91 secondo me si può quasi dimenticare l ' auto per l  ' uso cittadino tranne che per fare magari la spesa grossa settimanale o uscire la sera , vista la penura di mezzi dopo una certa ora (  a meno che non voglia camminare anche la sera ) o magari se la condivide con almeno altre due persone ( ma anche con una sola nel caso di vetture piccole ) .  

 

Al tempo stesso , il traffico anche se diminuisse come spero andrebbe fluidificato per esempio spostando sul lato marciapiede le preferenziali  , poi ricucendo la viabilità dove questa è interrotta a causa di strade a sfondo chiuso ( nei limiti del possibile ) , poi permettendo in qualche modo sicuro la svolta sia a destra che a sinistra per esempio lungo l  'asse delle regioni che da piazzale Corvetto arriva a piazza Piola ( evitando magari la svolta " controintuitiva " circolare  ) .

 

Comunque sia , un giorno non troppo lontanto vorrei vedere la morsa delle auto degli scooter delle moto ecc... finire : basta per esempio veicoli parcheggiati sui filari degli alberi sopra i marciapiedi !!!

In quei casi , si mettano dei dissuasori davvero efficaci inamovibili anche ... dalle ruspe  , ed estetici ( Milano vuole essere capitale del design ? Allora non dovrebbe fare fatica a trovare la soluzione ) .

 

Tutto questo , con isole interamente pedonalizzate   , centro " centro " chiuso al traffico ( tranne ovviamente che per residenti e mezzi di soccorso ) ed ecopass allargato il più possibile e includente un maggior numero di veicoli  , fino a divenire quasi una congestion charge , e tenendo conto non solo della classe inquinante ma anche della cilindrata e del costo della vettura ( ovvio : macchina più grossa e più costosa , paghi di più ! ) .

Poi , se il comune conoscesse a mena dito la situazione patrimoniale dei residenti , potrebbe e forse dovrebbe regalare o quasi regalare abbonamenti atm ai residenti con auto che sarebbero troppo penalizzati da ecopass .

 

 

In risposta al messaggio di Enrico Fedrighini inserito il 18 Nov 2009 - 12:21
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]