.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 56 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Bruno Alessandro Bertini

:Info Messaggio:
Punteggio: 9
Num.Votanti: 2
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Bruno Alessandro Bertini il 14 Nov 2009 - 18:30
accedi per inviare commenti
Posso solo dire che hai ragione.
Se dovessi esprimere solo il mio punto di vista anch'io indicherei come soluzione l'estinzione dell'automobile e di tutti i veicoli personali a motore.
Lo direi forte del fatto di non avere un'auto o una moto di mia proprietà, convinto sostenitore della trazione umana e incallito ciclista; lo direi da utilizzatore di mezzi pubblici con cui ho un rapporto di odio e amore come tutti gli utenti che hanno provato a restare bloccati da uno sciopero, un guasto, un ingorgo stradale, fermo ad aspettare mezzi che mai arriveranno a causa di un cambio di percorso mal segnalato, e tutto ciò che rende un mezzo pubblico scomodo e imprevedibile; lo dico da scroccone, sì, perché se proprio ho bisogno di usare l'auto la chiedo a mia sorella o ai miei genitori che ho "costretto" a convertire i loro auomezzi all'alimentazione GPL.
Socialmente, sono convinto che nell'evoluzione dell'uomo (che ha fatto a meno dell'auto per migliaia di anni) la mobilità personale, linfa del consumismo, è ormai preistoria e le telecomunicazioni sono state fin'ora soggiogate da chi aveva paura di liberare il loro enorme potenziale.
Però questo andrebbe bene come sfogo personale, un'utopia che è un entrare a gamba tesa su chi sta portando avanti il pallone in questo momento.
Se l'obbiettivo è stimolare la discussione con tutti e arrivare a un documento condiviso è necessario essere meno radicali e porsi in modo il più neutrale possibile.
La risposta in questo caso non può essere una soluzione precostituita ma un percorso che cominci dalla nostra situazione e si incammini verso una soluzione che arriverà solo attraverso tanti passi che permettano anche a chi sta viaggiando in altre direzioni di cambiare idea e partecipare.
In risposta al messaggio di Giuliano Gavazzi inserito il 14 Nov 2009 - 00:15
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]