.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 113 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Bruno Alessandro Bertini

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Bruno Alessandro Bertini il 13 Nov 2009 - 19:02
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
1b: Il traffico privato extraurbano è forse uno dei più critici perchè è in grado di bloccare alcune arterie di accesso alla città, e si concentra in orari e luoghi precisi e spesso ristretti. Ogni giorno ci sono persone che fanno minuti in coda pur di non rinunciare all'auto, e difficilmente si lasceranno convincere a non usare tale mezzo.

1ba: aumentare l'efficenza del trasporto pubblico.
In questo caso parliamo di treni e pullman extraurbani, con tutta una storia di disservizi alle spalle, a questi va aggiunto il fatto che poi i viaggiatori devono trasbordare su mezzi pubblici urbani e sorbirsi una nuova dose di disservizi. Forse in questo caso la soluzione sta nei parcheggi di corrispondenza: lasciare al minimo i pullman come orari e percorsi per concentrarsi nell'offrire un servizio di parcheggi gratuiti nei punti strategici della estrema periferia. Non so come stiano effettivamente le cose nei parcheggi di San donato o famagosta, ma io penso che dopo un periodo che ripaghi dell'investimento fatto per la loro costruzione dovrebbero essere resi disponibili in modo gratuito a chi poi utilizza i mezzi pubblici per recarsi a lavoro. Così un biglietto Atm convalidato in quel giorno varrebbe anche per il posteggio. Prolungare poi il tragitto dei mezzi metropolitani fuori città senza aggravi di spesa: per fare una fermata in più e raggiungere Cologno monzese si spende quasi il doppio. 
In conclusione cercherei di ridurre il costo dell'uso dei mezzi pubblici per chi arriva da fuori città.

1bb: Disincentivare l'uso dell'auto per i non residenti.
Questa politica non mi trova molto daccordo, perchè spesso l'auto è necessaria per chi viene da fuori città, comunque un'estensione dell'Ecopass a tutta l'area comunale andrebbe in questa direzione, come anche riservare la sosta lungo le strade ai residenti. Perchè ad esempio non si pensa a far pagare più caro il parcheggio ai veicoli più inquinanti? Oppure a permettere il parcheggio nelle strisce gialle a tutti i veicoli GPL o a impatto ridotto? Sarebbe un buon incentivo. Personalmente sono molto contrario alle strisce blu e gialle a macchia di leopardo: tutti i cittadini devono essere trattati allo stesso modo, ma alcuni hanno i parcheggi residenziali sotto casa mentre altri non  possono godere dello stesso diritto.

- Estensione di una regolamentazione tipo Ecopass a tutto il comune.
- Estensione del parcheggio residenti a tutte le zone (prevedendo deroghe per i veicoli meno inquinanti)

In risposta al messaggio di Bruno Alessandro Bertini inserito il 10 Nov 2009 - 13:36
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]