.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 25 ospiti collegati
.: Discussione: Consiglio comunale straordinario su Ecopass: portiamo la voce dei cittadini a Palazzo Marino?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Luca Pozzoni

:Info Messaggio:
Punteggio: 4
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Luca Pozzoni il 9 Nov 2009 - 16:33
accedi per inviare commenti
Come punto di partenza, credo sia necessario chiarire cos'è Milano (una tavola rotonda con Piero Bassetti sarebbe secondo me ottima cosa).
La dimensione territoriale non rappresenta più la città. Il Comune di Milano è "downtown" rispetto a un'area assai più vasta, in cui vivono milioni di persone. Da decenni si parla di Grande Milano. L'unica città metropolitana di fatto costituita finora in Italia è quella di Roma. Dal 1990, la legge "Roma Capitale" garantisce risorse straordinarie all'area metropolitana romana.
Per colmare il gap infrastrutturale dell'area milanese (11ma posizione in Italia) occorrono soldi. Tanti soldi. Occorre battere cassa, non ci sono alternative. La Lombardia dà allo Stato, ogni anno, 50 miliardi di euro in più di quanto ricevono tutte le amministrazioni locali lombarde, Regione compresa. In altre parole, se l'Italia fosse uno stato federale (oppure se la Lombardia fosse una regione "autonoma", così come sta scritto nel nuovo statuto regionale), ogni anno rimarrebbero sul territorio lombardo 50 miliardi di gettito fiscale in più, che potrebbero essere impiegati

1 per finanziare tutte le grandi opere necessarie alla città-regione Milano, il primo anno
2 per abbassare drasticamente le tasse, dal secondo anno in poi (oppure dal terzo, se vogliamo permetterci nel secondo anno di autofinanziare l'AV Milano-Trieste: in Francia, Spagna, Giappone, l'AV costa meno di 10 milioni di euro/km, con 50 miliardi finanzierebbero 5 mila km di AV; l'AV TO-MI è costata 67 milioni di euro/km, con 50 miliardi si potrebbero finanziare, a costo italiano, quasi 750 km di AV...)

Siccome gli amministratori locali certe informazioni non le rendono di pubblico dominio, c'è qualcuno che intende farsene carico, magari in vista delle prossime regionali? (una tavola rotonda con Giancarlo Pagliarini sarebbe secondo me ottima cosa)

Prima di parlare di cosa fare, è bene chiarire secondo me la questione dei finanziamenti. Non possiamo più accontentarci delle briciole, occorre una legge speciale per Milano (intesa come città-regione):
5 miliardi all'anno (il 10% della differenza fra quanto la Lombardia dà allo Stato e quanto riceve in un anno) per 10 anni.

La MM6 è stata rimandata, per i prolungamenti delle linee esistenti circolano date allucinanti: 2018, 2020...
La questione traffico/inquinamento deve diventare un'emergenza, da affrontare con misure strordinarie.
Il traffico è la "monnezza" di Milano. Facciamo schifo e manco ce ne accorgiamo.

http://www.milanonotizie.com/...
In risposta al messaggio di Enrico Fedrighini inserito il 8 Nov 2009 - 21:22
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]