.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 51 ospiti collegati
.: Discussione: Presentazione navigazione pubblica e merci sui navigli

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Luciano Bartoli

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Luciano Bartoli il 2 Nov 2009 - 23:52
accedi per inviare commenti
I Navigli lanciano una sfida al traffico

Lo studio di fattibilità per il trasporto pubblico lungo i Navigli è stato completato ed è stato anticipato dall’Assessore Edoardo Croci il 14 ottobre nella sede della Provincia. La consegna definitiva del progetto alla Fondazione Cariplo, che ha finanziato lo studio, è prevista per la fine di ottobre.

Rispetto all’ipotesi iniziale, che comprendeva il tratto del Naviglio di Pavia dalla Conchetta ai Comune di Assago e Rozzano, lo studio ha dimostrato impraticabile realizzare un servizio pubblico, anche se finalizzato al solo tempo libero, per i tempi lunghi del passaggio delle conche.

Le analisi condotte e le valutazioni effettuate indicano due linee di trasporto pubblico: una per il tempo libero e l’altra per il trasporto pubblico locale.

Sulla base di questa scelta, il Comune di Milano ha in esame la partecipazione al bando di Regione Lombardia relativo agli “Interventi integrati per la riduzione degli impatti ambientali derivati dalla mobilità sostenibile”.

Tra qualche anno si potrà lanciare la sfida al traffico per servire la zona dei Navigli via acqua. Battelli elettrici con pannelli solari di tipo anfidromo (con la possibilità, cioè, di invertire il senso di marcia grazie alla posizione dei due motori e alla forma degli scafi a doppia prora) potranno essere messi a servizio degli abitanti e dei frequentatori della zona dei Navigli per gli spostamenti tra la stazione di San Cristoforo sul Naviglio Grande e la Conchetta sul Naviglio di Pavia.

Il programma è incentrato sull’interscambio barca-bicicletta, sia perché gli approdi saranno dotati di piattaforma bike sharing, si perché si potranno portare sul battello un sufficiente numero di biciclette.

Questo matrimonio tra barca e bicicletta riguarda soprattutto il trasporto pubblico locale, cioè la possibilità per gli abitanti di Corsico, Buccinasco e dei milanesi che vogliono recarsi nel centro città di poter usufruire di un servizio di trasporto sull’acqua che li porterà fino all’approdo di Porta Genova,non appena sistemata la Darsenae cioè entro il 2013. E’ questa la data ipotizzata di inizio del trasporto pubblico sull’acqua, che sarà incentivato soprattutto durante l’EXPO 2015 per offrire ai visitatori stranieri la possibilitàdi servirsi di questo sistema di trasporto innovativo già presente a Parigi, Londra e in tante altre città europee.

Cordialmente
Luciano Bartoli
In risposta al messaggio di Luciano Bartoli inserito il 2 Nov 2009 - 22:59
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]