.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 69 ospiti collegati

.: Eventi

« Giugno 2020
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
.: Candidato al Consiglio Comunale
Inserito da Giorgio Spatti il Mar, 02/05/2006 - 09:03
La mia lista:
Lista Ferrante
Simbolo lista:
Candidato al Consiglio Comunale
Dove mi candido:
al Consiglio Comunale
Foto Candidato:
Candidato al Consiglio Comunale
Io in breve:
nascita: 19 maggio 1945, Milano
residente:via Chiossetto 11,Milano. Mail: giorgiospatti@libero.it
stato civile:      vedovo
Laurea in Ingegneria presso il Politecnico di Milano (1970) e perfezionamento in Tecnica delTraffico(Politecnico1971)
Membro CIFI (Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani)
Vice-presidente della Commissione Traffico Automobile Club Milano
Esperto della Consulta Generale dell’Autotrasporto e della Logistica
Coordinatore Comitato Scientifico di SITL Italia
Cosa ho fatto finora nella vita:
Svolge attualmente attività di libero professionista e consulente.
Dal 1 novembre 1985 al 31 dicembre 2002 è stato Direttore Programmazione  di Ferrovie Nord Milano,ricoprendo anche incarichi di Amministratore Delegato di varie società del gruppo(autolinee,interporti etc.)  
Dall’ottobre 1970 al 31 ottobre 1985 ha lavorato quale Dirigente del ServizioProgrammazione dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Lombardia,curando in modo particolare la predisposizione del I Piano Regionale dei Trasporti ed il Progetto del Passante ferroviario di Milano.
Ha svolto attività accademica presso il Politecnico,l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata e l’Università di Castellanza.
E’ autore di diverse pubblicazioni in materia di trasporti,territorio e logistica
Vi spiego perchè mi candido:
Perché,dopo 20 anni di “distanza” dalla politica (percepita sempre di più come un luogo in cui si consumavano solo gli equilibri tra diversi apparati) la candidatura di Ferrante rappresenta un segnale di novità (perché nasce all’esterno dei partiti, ha visto 82.000 cittadini mobilitarsi in una giornata d’inverno per le primarie etc.), che stà insegnando proprio ai partiti che si può tornare alla Politica con la P maiuscola, quella che sà comporre le esigenze dei cittadini su grandi obbiettivi strategici di interesse generale e ridare passione all’impegno per realizzarli.
Per quanto riguarda il settore mobilità, la situazione a Milano dopo questi ultimi mesi è da considerarsi di reale emergenza.
I provvedimenti temporanei (e sostanzialmente occasionali) producono solo limitati e brevissimi miglioramenti e si sommano agli impatti economici già pesanti prodotti dalla congestione.
Sono necessari interventi organici e strutturali che producano un abbattimento consistente delle emissioni e del livello di congestione.
Ciò vuol dire attivare un insieme coordinato ed articolato di interventi e provvedimenti,che portino ad una riduzione significativa del traffico.
Ciò è possibile:
a)sviluppando un’offerta di trasporto pubblico competitiva con l’uso del mezzo individuale(il passante da usare finalmente come moderno trasporto rapido di massa per l’intera area metropolitana,nuove linee di metropolitana,riorganizzazione delle linee di superficie e dell’ATM)
 b)introducendo limitazioni e disincentivi(ma anche incentivi) alla circolazione ed alla    sosta nei confronti delle diverse categorie di veicoli e delle diverse tipologie di traffico sull’intero territorio comunale(e quindi con effetti positivi anche sulle aree esterne di generazione del traffico
c)attivando,attraverso anche gli strumenti di cui al punto b) una profonda riorganizzazione della raccolta e distribuzione urbana delle merci che produce effetti ben superiori alla sua consistenza e richiede al contempo soluzioni di maggior efficienza ed economicità.
E-Mail Candidato:
giorgiospatti@libero.it