.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 34 ospiti collegati
.: Discussione: Circa i Rom al Rubattino

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 7 Set 2010 - 11:39
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

Via Rubattino


Sgomberato campo rom


Intervento delle Forze dell’ordine e della Polizia Locale per liberare l’area dell’ex Innse dalla presenza abusiva di circa 200 nomadi responsabili di furti, aggressioni e vandalismi

Milano, 7 settembre 2010
– “Duecento agenti, tra Forze dell’ordine e Polizia Locale hanno liberato l’area ex Innse di via Ribattino – ha dichiarato il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – occupata da circa 200 rom romeni, secondo l’ultima stima della Prefettura. Grazie all’azione di persuasione avviata nei giorni scorsi della Polizia Locale, al momento dell’intervento, erano presenti sul posto circa 100 - 150 nomadi. La proprietà, grazie anche a due diffide inoltrate dal Comune, sta già provvedendo alla messa in sicurezza dell’area, come è previsto da una convenzione stipulata con l’Amministrazione nel 2008. E ha chiamato Amsa, sostenendo così i costi, per l’abbattimento di circa 74 baracche e 35 tende, e la rimozione di diverse tonnellate di rifiuti. Predisporrà un servizio di guardiana fissa per evitare nuove intrusioni. I cittadini, che da mesi sono stati tenuti sotto assedio da questi nomadi stanno già inviando numerosi messaggi di ringraziamento per l’intervento, che proseguirà nei prossimi giorni”.

Sul posto sono presenti Protezione civile, vigili del Fuoco, servizi sociali del Comune, un medico della Polizia Locale. I vigili sono coordinati dal Comandante Tullio Mastrangelo.

“Ringrazio il Prefetto per la disponibilità della forza pubblica – spiega De Corato –che ci ha  permesso lo sgombero di via Rubattino, sollecitato fin dallo scorso marzo. Tanto che in attesa dell’intervento avevo disposto una vigilanza dinamica da parte di due pattuglie di vigili per il controllo del territorio. E grazie alla loro presenza solo dieci giorni fa tre donne sono state salvate da un rapimento e una minorenne dalla violenza sessuale commessi da un giovane rom diciannovenne che viveva nell’area ex Inse e che è stato arrestato. Un fatto che è solo l’ultimo degli episodi criminali che si sono verificati in quella zona da quando sono arrivati i romeni. I residenti hanno segnalato un aumento di furti e molestie nei confronti di donne del quartiere. Con i nomadi che spadroneggiano. Criticità segnalate anche in un esposto della Commissione Sicurezza del Consiglio di Zona 3 in cui si denuncia come l’arrivo dei rom sia è coinciso con la registrazione di tutta una serie di problemi: violazioni di domicilio, furti in appartamento, nei cantieri edili, negli esercizi commerciali, nei bar, in ristoranti, accattonaggio, aggressioni e intimidazioni varie e allacci abusivi alla rete idrica e elettrica. Per non parlare delle segnalazioni di situazioni di degrado, imbrattamenti di strutture pubbliche e private, atti di vandalismo, automobili danneggiate, cancelli e recinzioni divelte, danneggiamenti”.
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 7 Set 2010 - 09:10
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]