.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 43 ospiti collegati
.: Discussione: Stop del Comune al parcheggio sotto la Darsena

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Luciano Bartoli

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Luciano Bartoli il 9 Gen 2010 - 19:06
accedi per inviare commenti
"Sotto il Naviglio l´alternativa per il parcheggio delle auto dei fedeli"
_____________________________________________________


Milano, il parroco di Sant'Eustorgio insiste
"Chi viene a messa deve poter parcheggiare"

L'area davanti alla basilica è zona pedonale. "E fioccano le multe"
 
Il parroco
Un anno fa, alla presenza del sindaco Letizia Moratti, aveva rivolto l´appello per lasciar passare le auto in via Santa Croce, la via che insieme a corso di Porta Ticinese, porta alla basilica. Pier Giorgio Perini, per tutti don Pigi, parroco di Sant´Eustorgio, chiedeva l´apertura durante le funzioni religiose, per «evitare di trasformare la basilica in un freddo e morto museo» e «vederla blindata».

Un anno dopo, durante la tradizionale cerimonia per l´Epifania, don Pigi ha rinnovato l´invito all´amministrazione davanti al vicesindaco Riccardo De Corato.
Spedendo un sollecito: «La promessa era quella di rendere possibile a chi partecipa alla messa di parcheggiare nello spazio davanti alla basilica».
Un anno fa, c´era ancora il progetto del parcheggio sotto la Darsena, l´attesa - tra ricorsi e controricorsi - di trovare sotto il Naviglio l´alternativa per il parcheggio delle auto dei fedeli. «Un monumento immobile» lo aveva bollato don Pigi.

Quest´anno, con il progetto naufragato nelle difficoltà burocratiche e nel suo stesso degrado, don Pigi è tornato a chiedere al Comune l´apertura alle auto nelle vie di accesso alla chiesa. «L´autorizzazione alla sosta sarebbe necessaria solo per la durata della funzione religiosa, indicata dalla parrocchia con un cartello esposto fuori - ha detto pacatamente il parroco - Le telecamere sono già state spostate, ma sono ancora in funzione quelle all´inizio di corso di Porta Ticinese, così che i parrocchiani continuano ad essere multati».

Don Pigi si dice sicuro che «entro un mese tutto sarà come promesso. Il più è stato fatto. Le nuove telecamere sono pronte». Toccherà poi al Comune e ai vigili far rispettare il divieto di parcheggio nelle altre ore della giornata, ed evitare di trasformare il sagrato in una distesa di auto.


(Articolo pubblicato 6 gennaop 2010 dal quotidiano Repubblica di di Sandro De Riccardis)

_____________________________________________________________________________________________________


In risposta al messaggio di Gianfranco De Gaetani inserito il 31 Dic 2009 - 12:46
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]