.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 111 ospiti collegati

.: Eventi

« Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
.: Attilia Giuliani
Inserito da Attilia Giuliani il Ven, 28/04/2006 - 09:06
La mia lista:
Lista Ferrante
Simbolo lista:
Attilia Giuliani
Dove mi candido:
Consiglio Comunale
Foto Candidato:
Attilia Giuliani
Io in breve:
Nata a Milano il 5 giugno 1950
Maturità classica nel 1969 (liceo Manzoni)
Laurea in Scienze Biologiche, Università di Milano, 1973 (110 e lode)
Professore associato di Chimica Biologica presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Milano.
Sposata, due figli, Paolo e Anna Diana di 29 e 26 anni.
Appassionata di musica e sport
Cosa ho fatto finora nella vita:
Sono nata a Milano nel 1950 e vi sono sempre vissuta a parte un periodo di 3 anni a Roma fra il 1960 e il 1963 e due soggiorni in Francia, a Strasburgo e a Parigi, per altri 3 anni complessivi, fra il 1976 e il 1980.
Ho conseguito la maturità classica nel 1969 presso il Liceo Manzoni di Milano e mi sono iscritta a Scienze Biologiche, trascinata da una vera passione per la biochimica, conseguendo la laurea nel 1973 a pieni voti con  lode, con una tesi sperimentale condotta a termine presso il Dipartimento di Chimica e Biochimica Medica, dove tuttora lavoro come professore associato.
Mi sono sposata nel 1975 con un biologo, come me, Guido Debernardi, e ho due figli, Paolo (nato a Strasburgo) che ha ora 29 anni, ingegnere, e Anna Diana, 26 anni, architetto.
Ho lavorato per alcuni periodi all’estero, in Francia e negli Stati Uniti.
Oltre all’impegno universitario, ho sempre coltivato le mie altre grandi passioni, la musica e il teatro d’opera e lo sport. I miei mi hanno portato alla Scala per la prima volta a 5 anni ma la mia conversione definitiva alla musica classica e lirica è avvenuta nel 1968, dopo una prima con Claudio Abbado sul podio per un memorabile Don Carlo di Verdi. Mi sono sempre impegnata su questo fronte per diffondere il più possibile l’amore per la musica e l’arte in generale; ho fondato nel 1995 un’associazione musicale (dedicata in particolare a Claudio Abbado; il sito è www.abbadiani.it) che conta più di 400 soci in tutto il mondo ed è ormai nota a tutti gli appassionati. A Milano collaboro da tempo con istituzioni come l’Orchestra Verdi e l’Università Statale sul piano culturale con iniziative varie che hanno lo scopo di facilitare l’accesso a concerti e spettacoli musicali. Sono una nota loggionista del Teatro alla Scala e mi sono impegnata fino allo spasimo anche in questo caso con altri amici che condividono la stessa mia passione per mantenere l’accesso alle ultime due gallerie del teatro con i famosi “posti in piedi” venduti all’ultimo momento. Anche le ultime vicende dello scorso anno che come è noto hanno determinato un cambiamento epocale ai vertici del teatro, ad iniziare dal suo direttore musicale, mi hanno visto protagonista instancabile.
Accanto alla musica, ho la passione per lo sport; pratico lo sci, la bicicletta che uso esclusivamente come mezzo di locomozione in città, la corsa su media e lunga distanza, che ho scoperto in relativa tarda età: ho al mio attivo una quindicina di maratone, dalla mia prima, corsa a 50 anni nel 2000 (maratona di New York corsa in rappresentanza dell’Università di Milano). Ho partecipato e concluso tutte le maratone di Milano dall’edizione “zero” del  2000.
A tutto questo unisco una buona dose di passione civile che vorrei venisse risvegliata in tutti i cittadini milanesi per ritrovare il senso di appartenenza a questa città che amo moltissimo e sembra avere smarrito un po’ il senso della sua storia, del suo valore di città propulsiva, del suo patrimonio d’arte e cultura: è importante rendere i cittadini di volta in volta protagonisti e non solo spettatori di quello che succede intorno a loro, nella loro città che è la loro casa.
Vi spiego perchè mi candido:
Credo nella possibilità di cambiamento e di miglioramento, ho una visione ottimistica Smile delle cose che si unisce alla mia passione civile, improntata a ideali laici e liberali, nel rispetto di tutte le opinioni e soprattutto nel rispetto di chi la pensa diversamente: per questo ho scelto di rendere più preciso e determinato il mio impegno e ho accettato di lavorare per un progetto su Milano che abbia prima di tutto un’anima e non sia un semplice progetto di amministrazione e gestione di una città nei suoi meccanismi. Una città è fatta di uomini e donne con bisogni, aspirazioni e speranze; ci vogliono quindi uomini e donne che quei bisogni, aspirazioni e speranze sappiano raccogliere e tradurre in azioni che rendano migliore la vita e la convivenza urbana.
Aderisco al programma comune "Milano, idee per il governo" e dichiaro il mio interesse specifico ad occuparmi di cultura, con particolare riferimento alla musica classica e al teatro d'opera, di Università e delle relazioni che l'Università deve avere sul territorio, non solo per quanto riguarda la ricerca, la formazione e l'istruzione, ma anche per il ruolo che deve assumere nel determinare la "personalità" e il livello culturale della città (sono candidata all'elezione per il Senato Accademico dell'Università degli Studi di Milano e faccio parte della Commissione Relazioni esterne della Facoltà di Medicina); infine, e non ultimo, mi interessa lo sport, come fonte di benessere e come stile di vita, accessibile a tutti e praticato a tutte le età.
 
E-Mail Candidato:
attilia.giuliani@unimi.it