.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 30 ospiti collegati
.: Discussione: Centro anziani L'Astronave in balia delle bande giovanili

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Enrico Vigo

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Enrico Vigo il 14 Apr 2011 - 05:00
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Aggiungerei altri due fattori importanti per l'educazione dei giovani: famiglia e lavoro.

Credo che i danni che oggi vengono fatti al mancato sostegno alla famiglia e al mondo giovanile (troppe le generazioni di giovani "perse" in cui il lavoro non episodico è diventato un miraggio), saranno misurabili tra qualche decennio, quando gli attori politici del bunga-bunga e delle leggi ad personam saranno nell'aldilà, oramai storia (vergognosa) del nostro paerse, di cui avremo ribrezzo e tenderemo in qualche modo ad esorcizzare.

Resteranno le ferite nell'immaginario collettivo per decenni, ad additare gli italiani incapaci di un moto d'orgoglio e di etica che consenta loro di riappropriarsi della cittadinanza europea, della civiltà e dei valori cristiani, e di una parola oggi abusata e vilipesa con arrogante malafede e ipocrisia: libertà.

Il modello sociale che si sta instaurando si sta evolvendo verso un nuovo status che ci porterà ad avere i problemi di oggi amplificati ben oltre l'immaginabile, con lo sfascio programmato del modello famiglia.

Ci vuole ben altro che un vigile di quartiere o palliativi simili, bisogna creare le condizioni perchè si reinstauri prima possibile l'etica, la legalità, la solidarietà, un'onda lunga di rinnovamento sociale che esalti i valori della famiglia e del lavoro, una socialità diversa che metta i giovani al centro e dia loro una speranza di futuro oggi dissolta.

Per fare questo ci vuole una profonda pulizia in politica, occorre ristabilire le regole ed i modelli etici, dobbiamo chiederci se chi di giorno è uomo pubblico di notte debba avere la "libertà" di bungabungare (neologismo per chi pratica il bunga-bunga quotidiano) disprezzando il ruolo delle donne nella società, perchè De Gasperi, Berlinguer ed Almirante ci stanno guardando , e pur nella loro diversa e magari opposta ottica, attoniti coralmente si stanno rivoltando nelle loro tombe.

Oggi la politica ci sta offrendo uno spettacolo sconcio ben peggiore di quei quattro cialtronelli del quartiere Barona che tutti coralmente e giustamente critichiamo, ma non mi pare che questo susciti moti di disprezzo altrettanto significativi (nella migliore delle ipotesi oggi il "benpensante" medio tende a ridacchiare e sotto sotto con una punta d'invidia molti sono dispiacciuti per non essere invitati in certi palazzi la sera) senza prospettive e senza futuro il fiume dei giovani allo sbando tenderà ad ingrossarsi
 
Ma l'effetto-piena lo avremo tra qualche anno con le seconde generazioni di immigrati nati in italia, cittadibni italiani di serie B in famiglie povere, dove le opportunità per i giovani partendo da un contesto critico saranno poche e i disagi diffusi con generazioni marcatamente problematiche.

Il peggio non l'abbiamo ancora visto, ma è dietro l'angolo, dobbiamo da subito correre ai ripari in fretta, e c'è un unico modo: cambiare musica e musicanti.


Enrico Vigo
In risposta al messaggio di Adele Vignola inserito il 13 Apr 2011 - 08:03
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]