.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 25 ospiti collegati
.: Discussione: Comune e Provincia, duello sul mattone

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 17 Set 2009 - 11:26
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Da milano.corriere.it:

Fedrighini: «Dobbiamo difendere il sindaco, se vince Ligresti per­de la città»

Case, incontro Podestà-Moratti
«Cercare l’accordo con Ligresti»


Vertice per scongiurare il commissariamento chiesto dal gruppo edile per tre aree edificabili bloccate da vent’anni

MILANO - Alla ricerca di un accordo. Il presidente della Provincia, Gui­do Podestà, lo dichiara aperta­mente: «Spero si trovi un’inte­sa, perché nella vita è sempre meglio evitare conflitti e per­ché altrimenti si creerebbe un precedente problematico nel rapporto con i privati». La ri­chiesta di commissariamento ad acta del Comune presentata in Provincia, come prevede la legge regionale 12, da tre socie­tà del gruppo Ligresti, ha di fat­to aperto un problema politico per il centrodestra. Nel clima complessivo di im­barazzo e bocche cucite, si espone soltanto Podestà, al ter­mine di un incontro con tutte le forze sindacali avvenuto ieri a Palazzo Isimbardi: «I nostri uffici — spiega — stanno stu­diando le carte perché dobbia­mo ancora capire come muo­verci».

Podestà ieri mattina ha avuto un primo confronto con il sindaco Moratti: i due si sono incontrati in prefettura per la riunione del Comitato per l'Or­dine e la Sicurezza e, alla fine, hanno fatto il punto della situa­zione. «In realtà mi sono limita­to a spiegare al sindaco che stia­mo esaminando i documenti», taglia corto il presidente della Provincia, annunciando però che è già stato fissato un secon­do appuntamento per domani. E, a dimostrazione del fatto che il tema dell’urbanistica in questa fase scotta, c’è in calen­dario anche un altro vertice di tutte le forze di centrodestra, dedicato al discusso Piano di Governo del Territorio e previ­sto per lunedì prossimo. Podestà si è premurato an­che di specificare che «come sempre siamo in perfetto accor­do con il sindaco Moratti» e che «fra noi due il rapporto po­litico e personale è molto stret­to».

Di fatto però sono in molti a pensare che si sarebbe aperta anche una guerra interna alla maggioranza: «È in atto un con­flitto di poteri fra i poteri che governano la città e all’interno del Pdl», ribadisce il consiglie­re Basilio Rizzo (Lista Fo). La ricerca di una via d’uscita prima del commissariamento è auspicata da più parti interne al Pdl. Il presidente della com­missione Urbanistica, Milko Pennisi, si augura che «la Pro­vincia ci spieghi che non è nel­le sue competenze commissa­riare ». Quanto all’ipotesi di una commissione ad hoc sul­l’argomento, Pennisi spiega che «non siamo stati mai coin­volti nel problema». Il centrosinistra interverrà oggi in consiglio comunale per chiedere un dibattito in aula consiliare: «Pensiamo infatti — commenta il capogruppo Pierfrancesco Majorino — che Milano non possa assistere ad un conflitto in parte interno al centrodestra dai contorni poco chiari e riguardante porzioni di territorio della città».

E il capogruppo del Pd in consiglio provinciale, Matteo Mauri, suggerisce una seduta congiunta fra Comune e Provin­cia: «Il fatto che il presidente della Provincia e il sindaco di Milano si incontrino sulla que­stione del commissariamento richiesto da alcune società del gruppo Ligresti dimostra che si tratta di una questione tutta po­litica. La scelta dell’incontro evidenzia che la vicenda non si risolverà tra uffici tecnici, ma che esistono margini di discre­zionalità per trovare una solu­zione ed è giusto che la città at­traverso i rappresentanti eletti, ne sia informata». Intanto, l’assessore Carlo Masseroli è inondato dalle mail dei cittadini che lo invita­no a «resistere». E il consiglie­re Enrico Fedrighini, papà del­l’iniziativa, spiega: «Dobbiamo difendere il sindaco e l’assesso­re perché se vince Ligresti per­de la città».

Elisabetta Soglio
17 settembre 2009

Notizie correlate:

Comune e Provincia, duello sul mattone

Le aree contese: via Natta, via Maconago e Bruzzano

Dissequestrata via de Castillia. Cassazione: errori del tribunale
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 16 Set 2009 - 12:05
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]