.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 54 ospiti collegati
.: Discussione: Case popolari: Comune cita a giudizio gestori per inadempienza contrattuale

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 18 Mar 2010 - 23:17
accedi per inviare commenti
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

PATRIMONIO ERP. VERGA: “ACCORDO CON GLI EX GESTORI PER TUTELARE LE FAMIGLIE”

Milano,  18  marzo 2010 – La Giunta ha approvato oggi le linee guida per un accordo  conciliativo  tra  il Comune e gli ex gestori Global Service degli alloggi  erp  Romeo  Gestioni  spa,  Pirelli  &  C.  Real  Estate  Property Management spa, Gefi Servizi Immobiliari spa.
Gli ex gestori dovranno consegnare su tracciato informatico all’Amministrazione  comunale  tutti  i  dati  gestionali  in loro possesso relativi  agli  inquilini e agli alloggi di edilizia residenziale pubblica, raccolti  tra  il 1° ottobre 2003 e il 30 settembre 2009, in modo che siano utilizzabili  per  la  nuova gestione. Le società degli ex gestori dovranno rispettare  rigorosamente una tabella di marcia che permetterà al Comune di disporre e di utilizzare questi dati.

Il  Comune  di  Milano  aveva  già  richiesto i dati gestionali su supporto informatico nel corso nel 2008. Alla scadenza del contratto (fine settembre 2009),  i  gestori  avevano invece provveduto alla consegna degli immobili, degli  impianti,  della  documentazione  cartacea e di cd contenenti i dati gestionali  strutturati  però  con  una  modalità  che  non  ne  consentiva l’utilizzo  da  parte dell’Amministrazione comunale. Il Comune si è trovato così  in  difficoltà  nella  gestione  del patrimonio abitativo e degli usi diversi.  Oltretutto,  non si potevano accertare i crediti e i debiti degli inquilini,  né  disporre  l’avvio  delle  procedure  per  il recupero delle morosità.

“Il  provvedimento assunto oggi - spiega l’assessore alla Casa Gianni Verga -   è  volto  a  tutelare  innanzitutto  le  famiglie,  in  quanto  metterà l’Amministrazione  comunale  in  grado  di  gestire  correttamente  le case popolari  con  trasparenza  ed efficienza, avvalendosi di Aler. Infatti, il nuovo  modello  gestionale  –  le  cui finalità sono il miglioramento della qualità  della  vita  e  la riduzione dei costi sostenuti dagli inquilini – sarà  ancora  più  efficace  proprio  in virtù della disponibilità dei dati gestionali”.

Le società degli ex gestori, secondo l’accordo, otterranno progressivamente dal Comune il pagamento dei propri crediti con la massima trasparenza e con tempi correlati all’utilizzo e alla verifica dei dati stessi.
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 4 Set 2009 - 20:43
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]