.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 34 ospiti collegati
.: Discussione: Aree comunali e strade abbandonate e usate come discarica

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Giulia Carlotta Gerosa

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Giulia Carlotta Gerosa il 31 Ago 2009 - 15:58
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Buongiorno, avevo già fatto una segnalazione sul forum del consiglio di zona 6, ma a quanto ho capito dalle varie risposte, il consiglio di zona può solo documentarsi sugli stati di degrado, ma non ha potere di intervenire e deve comunque affidarsi al comune e alle forze dell'ordine. Non posso quindi che risottoporre il problema al comune, sperando che il problema venga preso in carico o che mi venga indicato a chi rivolgermi.
La segnalazione riguarda lo stato di degrado e di abbandono di alcune aree del comune e di alcune strade cittadine, che non possono che portare a nuovo degrado, discariche e occupazioni abusive.  Nel caso specifico mi riferisco a Via Bussola. Questa strada non è completamente asfaltata, non esistono i marciapiedi (pur essendo la via che collega la circonvallazione con la scuola elementare di via Pestalozzi) e le macchine posteggiano sui bordi di terra e sterpaglie della strada (che non avendo manutenzione diventano veri e propri alberi e cespugli). Le mamme camminano con i passeggini nello spazio fra le macchine posteggiate e la strada con le auto in marcia ed andare a piedi è veramente pericoloso. Nell'agosto 2008 è stata riasfaltata la strada, ma invece di sistemare tutta la strada è stata rifatta solo la striscia centrale (pur avendo richiesto agli abitanti di lasciare la strada libera dalle macchine posteggiate)  e la parte laterale della strada è rimasta non asfaltata e senza marciapiede. Questo induce purtroppo a far avvertire queste strade come terre di nessuno, che chiunque può usare come discarica (sto collezionando decine di foto sull'argomento). Qualunque impresa edile più o meno regolare, si sente autorizzata a scaricare le macerie per strada. Ed ogni sorta di materiale di scarto, dai mobili vecchi ai motorini bruciati, alle telai delle bici rubate, che l'AMSA provvede periodicamente a rimuovere dalle strade.  I lati delle strade piene di cespugli e sterpaglie invitano inoltre molti ineducati padroni a non pulire i bisogni dei loro cani o molte "coppie" ad usare la via per i loro incontri notturni, lasciando per strada i resti degli incontri "amorosi". La via è sporca, pericolosa e indecorosa, pur essendo adiacente a case civili con abitazioni ed ufficie a due scuole (elementare e medie).
Lo stesso dicasi per il parcheggio non asfaltato di via Bussola angolo via Malaga, spesso usato come accampamento da abusivi, oltre che come discarica.
Ho la convinzione che riasfaltare la via porterebbe immediati miglioramenti, perchè la strada parallela (via Brugnatelli), che era nello stesso stato di discarica e di ricettacolo di abusivi, da quando è stata riasfaltata, ripulita e dotata di marciapiedi, viene maggiormente rispettata e mantenuta in ordine. Da parte di tutti.
Si fanno rassegne estive sui navigli e si pensa all'Expo 2015 ma cosa possono pensare i cittadini e i visitatori dei concerti  e del battello, se poi per arrivare sul naviglio devono scavalcare le cataste di immondizia? Dispiace perchè il naviglio è bellissimo, con la pista ciclabile, i locali, l'architetura vecchia Milano e la Chiesa di san Cristoforo che è una vera oper d'arte. Ma oggi purtoppo è necessario chiudere gli occhi appena si gira l'angolo...

Sempre in via Bussola esiste un terreno del comune abbadonato e recintato, confinante con il fiume Olona, che viene annualmente occupato da abusivi e annualmente ripulito dall'Amsa Il tutto avviene su segnalazione da parte dei cittadini della zona, perchè non mi risulta che esista un presidio del comune o delle forze dell'ordine per verificarne periodicamento lo stato. Probabilmente la messa in sicurezza definitiva di un'area (magari creando un giardino pubblico, o affidandolo ai cittadini della zona come orti coltivabili) costerebbe sicuramente molto meno di sporadici interventi di "pulizia" provvisoria (in questi anni me sono stati fatti svariati).

Se oltre a verificare di persona lo stato di degrado avete bisogno di testimonianze nel tempo, ho fatto varie fotografie.
Spero in un pronto intervento da parte del comune,  per prendere rapidi provvedimenti e rendere queste vie degne di una città come Milano. 
Certa dell'attenzione da parte della nostra amministrazione comunale, invio i miei più cordiali saluti.