.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 102 ospiti collegati

.: Eventi

« Febbraio 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28      

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Antonella Fachin
Venerdì, 7 Agosto, 2009 - 11:15

INNSE:RIAPERTA LA PROSPETTIVA DELLA CONTINUITA' PRODUTTIVA

COMUNICATO STAMPA
LA CGIL: ALLA INNSE RIAPERTA LA PROSPETTIVA DELLA CONTINUITA' PRODUTTIVA.  DICHIARAZIONE DI NERINA BENUZZI DELLA SEGRETERIA DELLA CAMERA DEL LAVORO DI MILANO E DI GIACINTO BOTTI DELLA SEGRETERIA CGIL LOMBARDIA
Dopo 15 mesi di lotte e quattro giorni di dura mobilitazione fuori e dentro l'azienda, dopo la difficile decisione di cinque lavoratori di passare due giorni e due notti su un carroponte, in un clima di solidarieta' della societa' civile e di totale disinteresse da parte delle istituzioni locali e nazionali, per la vicenda INNSE sembrano finalmente aprirsi spiragli di una soluzione positiva in grado di garantire l'occupazione e l'eccellenza della produzione. E' stata infatti ufficializzata alla Aedes, l'immobiliare proprietaria del terreno, una proposta di acquisto dei macchinari e di mantenimento dell'unita' produttiva da parte di un imprenditore.
Questo elemento ci fa dire che la giustezza degli obiettivi e la determinazione dei lavoratori INNSE, della Rsu, della Fiom e della Cgil nell'affermare la dignita' del lavoro per tutti, hanno prodotto un risultato importante che va oltre i confini della fabbrica di Lambrate.
Ora la situazione deve tornare alla normalita' perche' la trattativa possa aprirsi senza ricatti e possa produrre, stavolta seriamente, il rilancio produttivo della INNSE.
Milano 6 agosto 2009

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
-----------------------------------------------------

COMUNICATO STAMPA 
INNSE: DICHIARAZIONE CONGIIUNTA DEI SEGRETARI GENERALI FIOM NAZIONALE E MILANO (Gianni Rinaldini e Maria Sciancati) E CGIL LOMBARDIA e CDLM MILANO (Nino Baseotto e Onorio Rosati).
"La situazione all'INNSE ha del paradossale e del grottesco, ma rischia di divenire ancor più drammatica di quanto già sia.
Vogliamo una volta di più esprimere solidarietà, vicinanza e sostegno ai lavoratori INNSE e, in modo particolare, a coloro che da giorni sono sul carroponte. 
Un imprenditore del settore ha avanzato una formale dichiarazione di interesse all'acquisto ed al rilancio dell'attività produttiva, con la richiesta di un tempo congruo per lo svolgimento della trattativa. 
Tale dichiarazione e' stata formalizzata per iscritto al Comune, alla Provincia di Milano e alla Regione Lombardia che ne hanno dato riscontro.
Questa è di per sé una novità molto importante e tale dovrebbe essere anche per le istituzioni ad ogni livello e per i responsabili dell'ordine pubblico,  anche perche' in questa situazione nuova, la rottamazione di un'azienda della quale puo' riprendere l'attivita' produttiva, configurerebbe non solo un danno sociale ed economico, ma persino una violazione di interessi legalmente tutelati.
Troviamo dunque irresponsabile che si faccia finta di nulla.
A nome della FIOM e della CGIL chiediamo che venga sospesa ogni attività di sgombero e smontaggio e sia lasciato spazio alla trattativa tra l'attuale proprietà e questo nuovo soggetto imprenditoriale che ha richiesto 60 giorni per lo svolgimento di tale trattativa.
Occorre che siano definiti, con il concorso del Sindacato e delle Istituzioni preposte, meccanismi di verifica circa l'effettivo e serio svolgimento della trattativa. 
La FIOM e la Cgil ribadiscono infine il proprio impegno per la salvaguardia del sito produttivo e dell'intera occupazione, e confermano che non lasceranno nulla di intentato, ne' sul piano sindacale ne' sul piano legale, per tutelare i diritti del lavoro". 
Milano 7 agosto 2009
-----------------------
Cristina Pecchioli - Uff. Stampa CGIL Lombardia
e-mail: cristina.pecchioli@cgil.lombardia.it
Viale Marelli 497 - 20099 Sesto S. Giovanni (Mi)
Tel ++39 - 02 26254324 Fax ++39 - 0226254351
Cell. 335 74 91 392
----------------------------------------------------------------------
Commento di Antonella Fachin inserito Ven, 07/08/2009 14:14

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
---------------------------------------------------------

COMUNICATO STAMPA

Innse, Gatti: "Fermare subito lo smantellamento e riaprire il tavolo col nuovo acquirente"

Milano, 7 agosto 2009. In merito agli ultimi sviluppi della vicenda che coinvolge gli operai della INNSE presse di Lambrate che vede l'interesse di un imprenditore nell'acquisto dell'azienda, il capogruppo in Provincia di Milano per Lista Civica un'Altra Provincia-PRC-PdCI, Massimo Gatti, che da domenica scorsa segue di persona l'evolversi della situazione nella fabbrica di via Rubattino, dichiara:

"Essendo intervenuta nella giornata di ieri la proposta di in un imprenditore che ha manifestato interesse nell'acquistare l'azienda, i capannoni e nel rilancio dell'attività produttiva e dell'occupazione, così come era stato auspicato dagli operai, è assolutamente necessario che questa venga presa in seria considerazione e con i tempi necessari.
Il Ministro dell'Interno, Roberto Maroni, anziché sperperare denaro pubblico spiegando le forze dell'ordine al servizio di uno speculatore, deve dare subito mandato al Prefetto affinché intervenga immediatamente per bloccare lo smantellamento dei macchinari e ritirare poliziotti e carabinieri consentendo l'apertura immediata di un tavolo di trattativa che permetta il passaggio di proprietà al nuovo imprenditore e la ripresa della produzione.
A questo riguardo chiediamo a Confindustria di schierarsi anch'essa per la ripresa immediata dell'attività della fabbrica superando l'omertà dimostrata finora.
La Provincia di Milano e il suo Presidente, Guido Podestà, piuttosto che divagare sul tema dando giudizi personali sulla proposta in campo deve fare la sua parte innanzitutto mettendo in pratica il contenuto della mozione a sostegno dei lavoratori dell'INNSE presentata dal nostro gruppo, firmata da tutti i capigruppo e approvata all'unanimità dal Consiglio Provinciale il 29 luglio scorso e dell'ulteriore ordine del giorno della Commissione Lavoro della Provincia approvato, sempre all'unanimità, il 4 agosto scorso.
E' assolutamente colpevole il silenzio del Governo nazionale, di Regione Lombardia e del Comune di Milano che stanno perdendo tempo prezioso senza dare ascolto alle molte sollecitazioni tra cui quella importante del Cardinale Dionigi Tettamanzi.
Bisogna avere il coraggio di far prevalere le ragioni del lavoro e degli operai sulle ragioni di chi vuole unicamente speculare sulla pelle dei lavoratori e delle loro famiglie".

Federico Gamberini

--
Federico Gamberini
Provincia di Milano
Gruppo Consiliare un'Altra Provincia - P.R.C. - P.d.C.I.
Ufficio stampa
cell. 333.40.14.517
e-mail: f.gamberini76@gmail.com
sito: www.massimogatti.wordpress.com

Commento di Antonella Fachin inserito Ven, 07/08/2009 15:45