.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 32 ospiti collegati
.: Discussione: Milano Laboratorio della Mobilità Sostenibile

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 17 Nov 2010 - 20:27
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

GuidaMi entra nella fase 2


Car sharing, mobilità intelligente

Il Sindaco e il presidente di ATM Elio Catania hanno presentato lo sviluppo del servizio di “auto condivisa”. Moratti: “Nuovi parcheggi in superficie, vetture di design, spostamenti più veloci, risparmio e più salute”. Dal 1° dicembre accesso a corsie preferenziali e Ztl


Il Sindaco Moratti con il presidente di ATM Catania posano in piazza della Scala con una delle nuove vetture del car sharing milanese

Milano, 17 novembre 2010 - “Sono molto orgogliosa dei risultati che abbiamo raggiunto sul fronte della mobilità sostenibile. Abbiamo messo in campo progetti innovativi per la tutela della salute dei milanesi e li abbiamo realizzati. Con il car sharing siamo partiti da zero e oggi siamo primi in Italia. Un’auto condivisa con altre persone significa meno auto in circolazione, spostamenti più veloci, risparmio di tempo e denaro per i cittadini e le imprese e naturalmente meno emissioni nocive, cioè più salute. Vengono ‘risparmiati’ circa 42.000 Km di percorrenza con una riduzione di almeno 2,5 tonnellate di sostanze inquinanti". Lo ha detto il Sindaco Letizia Moratti, in Sala dell’Orologio, a Palazzo Marino, intervenuta con il Presidente di ATM Elio Catania, alla presentazione della fase 2 di GuidaMi, il servizio di car sharing di Milano.

“Le prossime novità – ha proseguito Letizia Moratti - riguardano la realizzazione di nuovi parcheggi in superficie. Saranno vicino alle fermate della metropolitana per favorire il trasporto integrato".
Non più parcheggi sotterranei ma aree di sosta in superficie con totem visibili anche al buio.

I primi 7 parcheggi  sono già attivi in Porta Romana, Porta Genova, Cadorna, Loreto, Università Statale, piazza Fontana e piazzale Cantore. Il progetto ne prevede 70 entro giugno 2011 che gradualmente sostituiranno i 65 attivi oggi. E nei nuovi parcheggi saranno presenti le prime 20 auto decorate, oggetto di riconoscimento di chi sceglie la mobilità sostenibile ed espressione creativa della Milano del design, della moda e della comunicazione.

"Tutto questo ci parla del futuro di Milano - ha concluso il Sindaco - un futuro che è già qui e che si traduce in una città più vivibile, in linea con gli standard ambientali delle migliori metropoli europee".
“Continua a crescere - ha dichiarato il presidente di Atm Elio Catania - la piattaforma integrata di mobilità milanese. Dopo la fase 2 di BikeMi ecco lo sviluppo di GuidaMi. Automobili e biciclette diventano condivise ed entrano a pieno titolo a fare parte del nuovo trasporto pubblico che esce dagli schemi tradizionali per offrire soluzioni innovative a chi vuole muoversi in modo sostenibile".
GuidaMi, con 100 auto e 65 parcheggi è già leader in Italia, il 93% degli utilizzatori si dichiara soddisfatto del servizio e il 47% degli utilizzatori del servizio di car sharing vende la propria seconda auto, mentre il 12% rinuncia all’acquisto della prima. Molti i vantaggi dell’auto condivisa.

Se si percorrono fino a 8mila chilometri l'anno con un uso saltuario si  risparmia circa il 30 per cento, tra i 1.000 e i 4.000 euro all’anno a seconda del modello di auto, perché chi sceglie GuidaMi paga solo la quota di iscrizione annuale e l’uso effettivo dell’auto, il carburante è già compreso cosi' come tutte le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria, i costi di assicurazione, il bollo, il garage.
Inoltre, le auto, tutte di ultima generazione (Euro 4, Euro 5 e ibride) non pagano Ecopass e la sosta nelle strisce blu. Infine i benefici per l’ambiente: un’auto condivisa sostituisce mediamente 6 auto private e ogni automobilista che utilizza il servizio di car sharing riduce del 35-40% i propri consumi, grazie a un utilizzo dell’auto più razionale e a un maggiore utilizzo del trasporto pubblico, dei percorsi effettuati a piedi o in bicicletta.

“L’accesso all’area Ecopass e alle corsie preferenziali, la sosta nelle strisce blu e i nuovi parcheggi di superficie sono tappe importanti per la crescita del Car Sharing milanese - dichiara il vice Sindaco e assessore alla Mobilità e Trasporti Riccardo De Corato - Si tratta di scelte virtuose che, promuovendo la riduzione del numero di auto private in circolazione, portano benefici sia sul piano del traffico urbano sia sul piano della qualità dell’aria".

Una serie di vantaggi che saranno comunicati  a tutti i milanesi con la campagna  “Tutta mia la città" realizzata, con la nuova immagine di GuidaMi, dai creativi di Inarea. Da oggi chi vuole conoscere il car sharing, può usufruire di una promozione, il “Test Drive", 3 mesi di abbonamento al costo di 20 euro.


Il Sindaco Moratti mostra la tessera del car sharing GuidaMi


SCHEDA - Il servizio - Dati e istruzioni per l'uso | 368 Kb


La flotta


Locandina di GuidaMi - 1


Locandina di GuidaMi - 2


Il sito Internet di GuidaMi


VIDEO CONFERENZA STAMPA
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 15 Giu 2009 - 14:54
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]