.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 161 ospiti collegati
.: Discussione: Annaffiature nei giardini comunali: dove servono?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Gianfranco Bottarelli

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Gianfranco Bottarelli il 3 Ago 2010 - 21:58
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
La situazione del verde è pessima.

Le nuove piantumazioni sono pressoché perse al 100%; quelle degli scorsi anni, le superstiti che a fatica avevano superato le riccorrenti siccità estive passate, sono in sofferenza evidente. Ad esempio gli alberi che seguono la ciclabile di via S.Paolino, piantati nel 2004 e quindi ormai "vecchi" di 6 anni, sono in stato di stress idrico; lo stesso dicasi per il giardino di via Boffalora angolo De Pretis, anch'esso piantumato anni fa e che sta ritornando pelato e arso com'era prima.
Uscendo dalla zona 6, poi, registriamo la morìa del lungo boschetto della strada per Cusago, nonché la scomparsa di quasi tutti gli alberelli piantati a seguito del progetto del Bosco di Abbado, del quale rimane solo della legna da ardere.
Per carità: luglio 2010 è stato uno dei più caldi di sempre, almeno da quando si rilevano i dati meteorologici a Milano (1763) e nel contempo eccezionalmente secco, specie dal centro storico (compreso) in giù, quindi a sud di una ipotetica linea che congiunge via Novara a Città Studi, tuttavia non è serio piantare migliaia di alberi e lasciarli ai capricci di un Giove Pluvio così avaro verso Milano, che dagli anni 2000 sta avendo estati vieppiù calde e con temporali più rari e più irregolari.
Quest'estate è peggio delle altre e i risultati si vedono. Un mio conoscente ha detto che a Berlino ha visto gli stessi panorami gialli arsi di Milano, quindi neanche i tedeschi possono dirsi campioni di virtù, ma ciò non toglie che la politica di rimboschimento a Milano vada rivista perché l'annuale morìa di alberi comunica al cittadino un'idea di sciatteria e noncuranza intollerabili.

Saluti,

Gianfranco Bottarelli
In risposta al messaggio di Gianfranco Bottarelli inserito il 14 Lug 2010 - 20:50
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]