.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 23 ospiti collegati
.: Discussione: 5 aprile ore 11 piazza della Scala: Milano ripudia il fascismo

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Massimo Girtanner

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Massimo Girtanner il 29 Apr 2009 - 10:41
accedi per inviare commenti
Cari Amici
64 anni sono passati e di storia triste il nostro paese ne ha affrontata.
Dalla storia e da alcuni suoi errori dobbiamo tutti trarne un insegnamento.
I valori che animano tutti noi politici, o quasi, sono quelli di gratitudine verso chi con il proprio sacrificio ha aiutato gli anglo americani nello sconfiggere le forze Tedesce.
Grazie a loro possiamo definirci un paese libero e pienamente democratico da 64 anni.
L'italia ripudia la guerra dice la nostra costituzione e aggiungerei anche la pena di morte come tutta la nostra classe politica ha manifestato negli ultimi anni.
Per onestà intelettuale bisogna ricordare oltre i tremendi reati di cui si macchio' il fascimo, anche ciò che successe dopo il 45, dove bande armate Partigiane fecero giustizia sommaria uccidendo chi secondo loro era ascrivibile al vecchio regime.
Ecco tutto il dibattere sta qui sulla verità storica, è evidente che esiste una differenza abissale tra chi decise di liberare l'italia e chi si schierò con i nazzisti, e questo è un punto imprescindibile da ogni discussione, ma è altrettanto vero che bisognerà aprire un capitolo sui libri di storia sul dopo 25 aprile sulle tre amnistie varate per coprire certi reati.
Rimango personalmente basito nel sentire discorsi che esaltano fucilazioni , esiste un codice etico e morale che vuole, comunque sia la pietà per i vinti, valore che purtroppo manca ancora oggi.
Solo condannando le stragi nazzi fasciste e concedendo pietà per chi per un ideale sbagliato è caduto potremo parlare di pacificazione, la differenza è tutta in questo piccolo gesto difficile ancora per molti.
In risposta al messaggio di Antonella Fachin inserito il 3 Apr 2009 - 12:10
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]