.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 84 ospiti collegati

.: Eventi

« Ottobre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Antonella Fachin
Sabato, 21 Marzo, 2009 - 16:02

MILANO RIFIUTA LA MANIFESTAZIONE DELLE DESTRE XENOFOBE D’EUROPA

MILANO RIFIUTA LA MANIFESTAZIONE DELLE DESTRE XENOFOBE D’EUROPA
Da settimane in rete circola l’inquietante notizia che il 5 aprile prossimo, a Milano, si svolgerà un “evento politico internazionale” promosso da Forza Nuova, con la partecipazione di esponenti del BNP (British National Party), del FN (Front National) e dell'NPD (Nationaldemokratische Partei Deutschlands), che insieme a Forza Nuova rappresentano le destre estreme europee.
Sono note e conclamate le posizioni razziste, xenofobe, negazioniste di queste organizzazioni, la simbologia, il linguaggio, le iniziative si richiamano molto spesso e senza ambiguità alla cultura, le idee e i valori neonazisti.
Per quanto riguarda Forza Nuova fu lo stesso ex Presidente della Repubblica Francesco Cossiga a chiedere alcuni anni fa lo “…scioglimento di Forza nuova” sulla base “del divieto costituzionale di ricostituzione del partito fascista e in base alle leggi ordinarie” (Corriere della Sera 25/4/2001).
Così mentre in Italia si preparano le iniziative per celebrare il 25 aprile, giorno della Liberazione dalla dittatura fascista e dal nazismo, Milano città medaglia d’oro della Resistenza Partigiana rischia di essere trasformata nella capitale del neo nazismo europeo.
Noi antifascisti abbiamo profondamente a cuore i principi e i valori democratici e di libertà garantiti dalla nostra Costituzione.
Il richiamo alla nostra Costituzione, alla libertà, democrazia, rispetto dei diritti umani, che sono fondamento del patto sociale e civile della nostra comunità, è la bussola che ci consente di cogliere la pericolosa sottovalutazione delle attività e delle organizzazioni che orgogliosamente negano la Costituzione, si richiamano all’odio e alla discriminazione tra esseri umani, esibiscono una concezione autoritaria del potere, si ispirano al nazismo e al fascismo.
Per questi motivi facciamo appello alle donne e uomini di Milano, democratica e antifascista, alle istituzioni, alle associazioni, al volontariato, ai sindacati, ai partiti perché sottoscrivano questo appello affinchè nella nostra città non sia consentito di ospitare l’iniziativa promossa da Forza Nuova.
Milano, 19 marzo 2009
Promuovono l’appello:
ANPI sezione Gallaratese, Trenno, Lampugnano “A. Poletti e caduti di Trenno”
ANPI sezione “Quarto Oggiaro”
ANPI sezione “Codè Montagnani”
ANPI sezione Vialba, Musocco “A. Capettini”
Comitato Antifascista Zona8
On. Emanuele Fiano Parlamentare PD
Per aderire all’appello chiamate o mandate la mail a: antifascisti.zona8@libero.it

Come noto, io ed altri amici, pur provenendo ed, in parte, appartenendo culturalmente alla cosidetta "destra radicale" (nel senso etimologico di gelosi custodi delle radici europee), abbiamo fatto, e da tempo, altre e diverse scelte politiche, aderendo, a pieno titolo, al nuovo grande partito unitario del centro-destra: il Popolo delle Libertà di Silvio Berlusconi.

Fatta questa doverosa e precisa premessa politica, pur non appartenendo (e non avendo mai appartenuto) a Forza Nuova difendo il loro sacrosanto dirittto di esprimere liberamente le proprie idee, nel pieno rispetto delle regole democratiche e della convivenza civile. Oltre tutto, si tratta di una legittima manifestazione politica, a ridosso delle Elezioni Europee, alla quale parteciperanno diversi Eurodeputati, democraticamente eletti nelle loro rispettive nazioni. Non ci vedo, quindi, nulla di male! L'importante è che Forza Nuova rispetti le vigenti leggi dello stato italiano, come tutti dovrebbero fare, anche i facinorosi e violenti provocatori dell'estrema sinistra comunista ed anarchica che ad ogni loro raduno creano sempre tensioni, disagi, atti di vandalismo e scontri con le Forze dell'Ordine.

La stragrande maggioranza dei milanesi la pensa esattamente come me ed i risultati elettorali di AN, Forza Italia e Lega Nord ne sono la conferma più evidente.

Roberto Jonghi Lavarini
DESTRA PER MILANO - PDL

Commento di Roberto Jonghi Lavarini inserito Mer, 25/03/2009 13:59

Riporto il comunicato dell'ANPI.

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
------------------------------------------------------

A. N. P. I.
Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
Comitato Provinciale di Milano
COMUNICATO STAMPA
DA MILANO, CITTA’ MEDAGLIA D’ORO DELLA RESISTENZA,
DICIAMO NO ALLA MANIFESTAZIONE FASCISTA
Apprendiamo dalle agenzie di stampa e da alcuni quotidiani che il prossimo 5 aprile è in programma a Milano una manifestazione fascista internazionale promossa da "Forza Nuova". Manifestazione che dovrebbe svolgersi a venti giorni dal 25 APRILE, data che segnò la fine della ventennale dittatura fascista, la conquista della libertà, della democrazia e della pace. Lo svolgimento di un raduno fascista nella capitale della lotta di Liberazione e "Medaglia d’oro della Resistenza" è una provocazione inaccettabile e vergognosa. L’ANPI Provinciale di Milano fa appello alle autorità preposte perché, sulla base delle norme costituzionali e delle leggi Scelba e Mancino, sia evitata una simile offesa alla Città di Milano. Per tutti coloro che pagarono con la vita il loro impegno contro il fascismo, nella guerra e nella lotta di Liberazione nazionale per un’Italia libera, democratica e antifascista.
L’ANPI e tutti noi antifascisti abbiamo profondamente a cuore i principi ed i valori democratici e di libertà fissati e garantiti dalla Costituzione Repubblicana nata dalla Resistenza.
Il richiamo alla nostra Costituzione, alla libertà, alla democrazia, al rispetto dei diritti umani che sono fondamento e costituente del patto civile e sociale della nostra comunità, sono i valori da difendere contrastando le attività delle organizzazioni neofasciste-naziskin che li negano, si richiamano all’odio, alla discriminazione razziale ed esibiscono concezioni, principi che si ispirano al fascismo e al nazismo; compiono atti di violenza contro le persone, le sedi di associazioni, partiti, sindacati e oltraggi contro i "luoghi della memoria" della Resistenza come quello compiuto, lo scorso mese, in Piazza Conciliazione, contro la lapide che ricorda Eugenio Curiel, medaglia d’Oro della Resistenza, nel 64° anniversario del suo assassinio.
Per questo l’ANPI invita le autorità milanesi, Sindaco, Prefetto, Questore, perché adottino le misure adeguate e non sia consentito lo svolgimento della manifestazione preannunciata da Forza Nuova. L’ANPI rivolge un appello a tutti i cittadini milanesi alle forze democratiche, alle associazioni, ai sindacati perché unitariamente operino affinché la nostra città – medaglia d’oro della Resistenza – non venga offesa nei suoi valori dallo svolgimento della manifestazione di carattere fascista.
Milano, 25 marzo 2009

Commento di Antonella Fachin inserito Ven, 27/03/2009 10:30

dimenticavo...
ecco l'Ordine del Giorno presentato in Consiglio Comunale di Milano, con cui si richiede alle autorità milanesi(Sindaco,Prefetto,Questore) di adottare, sulla base delle norme Costituzionali e delle Leggi Scelba e Mancino, le misure indispensabili per non consentire lo svolgimento del raduno nazi-fascista europeo a Milano, capitale della Resistenza.

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
 -----------------------------------------------------
PERCHE’ SIA IMPEDITO IL RADUNO NAZIFASCISTA DEL 5 APRILE 2009

Il 23 marzo 2009 è stato presentato in Consiglio Comunale di Milano il seguente Ordine del Giorno:
                                                  “ Ordine del Giorno
                      Perché sia impedito il raduno Nazifascista del 5 aprile p.v.
                                        Il Consiglio comunale di Milano
                                                    Venuto a Conoscenza
dell’intenzione del gruppo neofascista “Forza Nuova” di promuovere a Milano un
raduno di gruppi nazi fascisti provenienti da paesi stranieri il 5 aprile p.v.
                                                             ritenendo
questa iniziativa non solo pericolosa per l’ordine pubblico,ma lesiva della dignità e delle
tradizioni di Milano,città medaglia d’oro della Resistenza
                                                   chiede al Sindaco Moratti
di attivarsi con il Prefetto e il Questore per impedire tale manifestazione attraverso il
divieto preventivo.”
    Firmato: Landonio (Gruppo Misto- Sinistra Democratica), Rizzati (PdCI), Rizzo (Lista  Fo),Quartieri (indipendente PRC), Merlin (PRC), Montalbetti (Lista Ferrante), Majorino (PD), Fedrighini (Verdi), Pagliarini (Gruppo Misto).
Milano 23 marzo 2009

Commento di Antonella Fachin inserito Ven, 27/03/2009 10:38