.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 65 ospiti collegati

.: Eventi

« Marzo 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

.: Ultimi 5 commenti

.: Il Blog di Angelo Valdameri
Venerdì, 27 Febbraio, 2009 - 09:22

Via Bardolino: forse trovata la soluzione a un forte disagio

Via Bardolino: forse trovata la soluzione a un forte disagio e degrado.

 
Mercoledì 25 febbraio si è svolto il sopralluogo in via Bardolino per valutare la difficile soluzione ad una situazione di forte disagio per i residenti e di degrado.
Presenti il dr..Percacciuolo dell'assessorato di Croci, il geom Mondani della Pianificazione e Territorio oltre ad altre 2 funzionari dei LL.PP., il consigliere Mapelli in rappresentanza del presidente di zona 6, il sottoscritto ed altri rappresentanti del Consiglio di Zona 6 e i rappresentanti del Comitato Mulino Doppio.
I tecnici hanno constatato che le dimensioni della strada sono insufficienti a sostenere il passaggio continuo dei mezzi pesanti, la pericolosità e l’incolumità per i vicini residenti del Mulino Doppio costretti a farsela a piedi in mancanza di un mezzo ATM che li colleghi alla Barona.
Si sono valutate diverse possibilità:
1) l'apertura di una bretella dalla cava alla Cantalupa- via De Finetti - che bypassi la via Bardolino (passaggio di 200 mezzi pesanti al giorno), con conseguente interdizione al passaggio sulla via Bardolino dei camion;
2) l'allargamento della via Bardolino a ca.8,5 mt con la realizzazione di un percorso pedonale protetto. La difficoltà è quella delle diverse proprietà dei terreni;
3) la creazione di un percorso pedonale in aggiunta all'attuale larghezza della via Bardolino. Ipotesi che verrebbe presa in considerazione solo in “extrema ratio”.
Tutti hanno convenuto dell’urgenza nell’affrontare il problema e trovare la giusta soluzione. Da qui la consapevolezza che lascelta non può che essere politica, per consentire di arrivare ad una delle soluzioni come prioritarie.
Si è chiesto anche la verifica della concessione della cava e il controllo da parte della P.M. del passaggio dei mezzi pesanti dove non potrebbero passare (via Valpolicella).
Il finanziamento sembra che ci sia.
Angelo Valdameri, consigliere di zona 6 Lista Fo