.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 56 ospiti collegati
.: Discussione: Un anno di attività della Polizia Locale

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonella Fachin

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonella Fachin il 27 Feb 2009 - 13:30
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Purtroppo il Comune -tramite la Polizia Locale- non ha fatto sinora la sua parte.

Pare che il sindaco, il vice sindaco De Corato e gli assessori non si rendano conto della gravità della situazione... al punto tale che hanno "costretto" il loro amico Formigoni a fare un formale richiamo e a pretendere "maggiori controlli".
Personalmente temo che saranno i primi controlli effettuati a Milano: avete mai visto qualcuno della Polizia locale controllare i fumi di scappamento dei veicoli? Io mai! ... e alla mia interrogazione non hanno ancora risposto!

Devo tristemente concludere che l'inquinamento atmosferico non è una delle priorità di questa amministrazione che ha paura anche della sua ombra, al punto che non decide e non fa.
Spero che i loro elettori siano soddisfatti: io non lo sono affatto!

Pubblico l'articolo apparso oggi su ChiamaMilano.

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
---------------------------------------------------------

SPETTATORI, SOFFOCATI, DEL SOLITO SPETTACOLO
Puntuale come ogni anno, a febbraio Milano si mangia il bonus-smog e non prende nessun provvedimento per abbattere i veleni nell’aria

Microgrammo più, microgrammo meno; giorno prima, giorno dopo, avremmo potuto ricopiare l’articolo scritto l’anno scorso di questi tempi, oppure quello pubblicato due anni fa. Aggiornati dati e date, con un bel copia e incolla avremmo potuto raccontare ciò che si ripete puntualmente attorno alla seconda decade di febbraio.
Anche per il 2009, nel rapido volgere della prima cinquantina di giorni dell’anno, Milano si è mangiata il bonus-smog di 35 giorni di superamento della soglia di 50 microgrammi del PM10.
Puntuali come la settimana della moda che ingorga le vie del centro nonostante la crisi, le polveri sottili hanno imperversato come e peggio che lo scorso anno. Con l’ultima settimana avvelenata da valori impressionanti: dal 20 al 24 febbraio PM10 costantemente oltre i 100 microgrammi, con punte di 160 il 23 febbraio e 185 il 24 febbraio.
I numeri, come sempre, parlano chiaro: 71 microgrammi al metrocubo la media giornaliera dall’inizio dell’anno al 25 febbraio, 36 superamenti della soglia dei 50 microgrammi e 11 superamenti dei 100 microgrammi. Nel 2008, nello stesso arco di tempo, era andata lievissimamente meglio (media di 68μg, 34 superamenti della soglia dei 50μg e 9 di quella dei 100). Nel 2006 e nel 2007, in assenza dell’ecopass e soprattutto senza la forte instabilità atmosferica che ha contraddistinto le prime settimane sia di gennaio 2008 e che di gennaio 2009, era andata un po’ peggio.
La sostanza, però, muta di pochissimo e indica chiaramente che con il copia incolla non si potrebbero scrivere solo gli articoli sui valori delle polveri sottili, ma anche raccontare dell’inazione delle amministrazioni locali che dovrebbero porre rimedio ad una situazione che mette in discussione il diritto alla salute di tutti i cittadini.
Mentre da Palazzo Marino vengono diffusi comunicati che tentano di magnificare i magri risultati dell’Ecopass, i vertici convocati ai piani alti del Pirellone riescono solo a decidere di non decidere.
L’ultimo sforzo massiccio messo in atto da Comune e Regione è di oggi: polizia locale agli incroci più trafficati a controllare e sanzionare i veicoli più inquinanti.
Ammesso che i vigili riescano a sopravvivere, riusciranno a racimolare qualche migliaio di euro per le casse del Comune, che sembra ne abbia parecchio bisogno. Nessun blocco, nemmeno le targhe alterne, per carità! Tanto primo o poi arriverà un po’ di vento o un paio di giorni di pioggia.

Beniamino Piantieri 
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 26 Feb 2009 - 17:53
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]