.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 882 ospiti collegati
.: Discussione: REFEZIONE SCOLASTICA (Commissioni Mensa)

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 13 Maggio 2010 - 20:20
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

MILANO RISTORAZIONE. L'ASSESSORE MOIOLI INCONTRA IL NEO PRESIDENTE PREDOLIN

Milano, 13 maggio 2010 - Primo incontro ufficiale, questa mattina tra l'assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli e il neo presidente di Milano Ristorazione Roberto Predolin.  

Al centro dell'incontro la qualità del servizio di refezione scolastica e il coinvolgimento delle famiglie e dei loro rappresentanti nelle commissioni mensa.  

“Tra gli obiettivi che ci siamo posti c’è quello di rafforzare i controlli e avere un monitoraggio attento della qualità del servizio che offriamo – dichiara l'assessore Moioli -. Lo faremo soprattutto attraverso interventi incrociati che coinvolgeranno le commissioni mensa, le nostre Unità di Controllo, quelle di Milano Ristorazione e il gruppo costituito da esperti dell’Università Cattolica di Piacenza e della Statale di Milano. Vogliamo garantire ai genitori un controllo sulla qualità degli oltre 80.000 pasti che ogni giorno arrivano nelle 600 mense presenti in città, ma anche un’osservazione attenta della quantità, in modo da evitare qualsiasi tipo di spreco”.  

Soddisfatto dell’esito dell’incontro anche il presidente Predolin: “Abbiamo naturalmente trovato pieno accordo sui temi del controllo, della trasparenza e della qualità del servizio. Ma anche su un altro punto all’ordine del giorno, ossia il recupero delle rette che Milano Ristorazione deve riscuotere. Nell’ultimo anno i morosi sono diminuiti sensibilmente, ma abbiamo intenzione di fare sempre di più e meglio con il giusto rigore”.  

“Nell’ultimo anno le famiglie che godono della gratuità del servizio mensa sono passate da 700 a 5000 - aggiunge Moioli -. Ciò è stato possibile grazie a un provvedimento della Giunta comunale che ha allargato la fascia di reddito ISEE che prevede un contributo per la mensa pari a zero”.
In risposta al messaggio di Martino Santoliquido inserito il 27 Gen 2009 - 15:08
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]