.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 54 ospiti collegati
.: Palmeri a celebrazione giorno della memoria in diretta video con le scuole italiane, con la testimonianza di Liliana Segre
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Lunedì, 26 Gennaio, 2009 - 22:59
Di cosa si tratta:
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

DOMANI PALMERI A CELEBRAZIONE GIORNO MEMORIA IN DIRETTA VIDEO SCUOLE ITALIANE CON TESTIMONIANZA LILIANA SEGRE

Milano, 26 gennaio 2009 – Domani, martedì 27 gennaio, alle ore 12.00, al termine delle esequie di Franco Brigida, presso la Sala Verdi del Conservatorio, in via Conservatorio 12, il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri interverrà alla celebrazione del Giorno della Memoria in diretta video con le scuole italiane, con la testimonianza di Liliana Segre sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Figli della Shoah e dalla Fondazione Memoriale della Shoah.

P.S.

Dal sito Web del Comune di Milano:

27 gennaio 2009

Giornata della Memoria

Per ricordare le vittime dell'Olacausto, dei regimi totalitarie di coloro che si opposto a essi a rischio della propria vita

Milano, 27 gennaio 2009 – "I Comuni italiani, a partire da Milano, potrebbero compiere una ‘operazione trasparenza’ sulla Shoah aprendo i propri archivi di quegli anni: illuminare in ogni realtà locale quel periodo buio dell’umanità, sin dalle vergognose Leggi razziali del 1938, sarebbe non solo una doverosa azione di memoria, ma un contributo necessario alla ricostruzione della verità storica dell’Olocausto, contro i negazionismi, i riduzionismi, le indifferenze". Lo ha proposto il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri intervenendo al Conservatorio alla celebrazione del Giorno della Memoria in diretta video con le scuole italiane, con la testimonianza di Liliana Segre sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz.

“Accanto ai punti di destinazione – ha detto Manfredi Palmeri – vanno ricordati i punti di partenza dei convogli della morte: ogni realtà coinvolta in Europa e nel nostro territorio italiano deve evidenziare il folle meccanismo di cui era ingranaggio. Si è trattato di una tragedia universale con proprie specificità che ha colpito anche in modo capillare”. 

"Oggi, il nostro Paese si unisce a molti altri Paesi nel mondo nel ricordo di una delle tragedie più terribili della storia: la Shoah, una ferita che ci ha segnato in modo indelebile e che in tutto il mondo sarà ricordata sempre con dolore e partecipazione per tutti quelli, tra cui i nostri concittadini, che hanno dovuto subire umiliazioni, sofferenze e perdite” è quanto ha detto l’assessore alle Politiche del Lavoro e dell’Occupazione, Andrea Mascaretti, in occasione della cerimonia di consegna delle medaglie d’onore ai cittadini italiani militari e civili deportati, internati e destinati al lavoro coatto e ai familiari dei deceduti, che si è svolta questa mattina presso il Centro Congressi della Provincia di Milano. Presenti il Prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi, il Sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia Angelo Gianmario e l’assessore alla sicurezza della Provincia di Milano, Alberto Grancini.

“La Giornata della Memoria – ha proseguito Mascaretti - è soprattutto un monito a tramandare il ricordo di quella tragedia nel tempo, alle generazioni che verranno, affinché la storia di milioni di ebrei non si spenga nell’indifferenza e nell’oblio”.

“I giovani stanno crescendo in un tempo e in un luogo in cui i valori come la libertà e la democrazia sono fondanti e condivisi – ha sottolineato l’assessore - È nostro dovere far sì che capiscano che ognuno di questi valori è stato conquistato con fatica, scrivendo anche pagine buie della storia, come la Shoah, affinché tutto ciò che vedono accadere intorno a loro, in questa giornata, sia vissuto con consapevolezza e partecipazione“.

“L’impegno per il recupero del Binario 21, in Stazione Centrale, e la realizzazione del Memoriale della Shoah – ha concluso - sono la testimonianza di come anche le istituzioni possano partecipare attivamente alla riscoperta dei luoghi della memoria. È il caso del Binario 21, che da teatro dell’orrore passato è diventato spazio della conoscenza e del confronto, per noi e per i giovani. Per i sopravvissuti e per coloro che verranno”.

Al termine della cerimonia l’assessore Mascaretti ha consegnato le medaglie d’onore ai cittadini e ai familiari dei deceduti.

Dove:
Sala Verdi del Conservatorio, in via Conservatorio 12.
Quando:
Martedì 27 Gennaio - 12:00
Chi organizza:
Associazione Figli della Shoah e dalla Fondazione Memoriale della Shoah.