.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 24 ospiti collegati
.: Discussione: Eccellenza Milano

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Fabio Roversi

:Info Messaggio:
Punteggio: 10
Num.Votanti: 2
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Fabio Roversi il 29 Mar 2006 - 15:12
accedi per inviare commenti
Il raggiungimento della certificazione del sistema di gestione per la qualità secondo la normativa internazionale ISO 9001 o del sistema di gestione ambientale secondo lo standard ISO 14001 è sicuramente un traguardo ragguardevole raggiunto da diversi  enti pubblici sia in Italia che all'estero. Potremmo sicuramente dire che la certificazione dei sistemi di gestione di tali organizzazioni rappresenta un cambio epocale di mentalità : essi si sono messi in discussione per la prima volta e hanno accettato di essere valutati da una parte terza . Si è quindi passati da una situazione in cui tali organizzazioni si ritenevano perfette per definizione (quindi non valutabili) ad una situazione (quella attuale) in cui esse riconoscono che devono dotarsi di una organizzazione efficace ed efficiente per poter servire i cittadini nel migliore dei modi. I cittadini a loro volta non vengono più visti come sudditi o come semplici utenti ma bensì come clienti! Come si può intuire la svolta è davvero epocale ma non è destinata ad esurirsi qui.
Infatti alcuni illuminati dirigenti pubblici si sono voluti spingere oltre il conseguimento della certificazione ISO 9001 o ISO 14001 che attestano la conformità a dei principi di buona "conduzione aziendale" per introdurre all'interno delle loro organizzazioni degli strumenti di misura della efficacia ed efficienza delle loro organizzazioni. Il certificato ISO 9001 e ISO 14001 infatti non assegna un voto alle organizzazioni che conseguono tale riconoscimento ma dice semplicemente che queste sono conformi ai requisiti esplicitati negli standard utilizzati. Ci sono quindi organizzazioni che ottengono la certificazione e sono da "10 e lode" e organizzazioni che sono pure certificate ma che sono da "6" : tale particolarità non viene messa in luce dal certificato che non riporta alcun punteggio di merito. Lo schema EFQM è invece uno strumento che produce un punteggio e quindi permette  ,al termine di una valutazione , di capire se si è una organizzazione da "10 e lode" o da "6 " mettendo in risalto i punti di forza e di miglioramento.
Lo schema EFQM è quindi un ulteriore passo avanti sul cammino dell'eccellenza delle organizzazioni pubbliche che sempre più devono supportare il cittadino e la società nel conseguimento di più alti standard di vita e di benessere mettendosi continuamente in discussione al fine di migliorare la propria organizzazione interna .

In risposta al messaggio di Erika Sorbilli inserito il 25 Mar 2006 - 20:23
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]