.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 65 ospiti collegati
.: Discussione: Casa della Memoria: appello di Palmeri per realizzarla nel 2009

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 10 Gen 2009 - 19:05
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

Dal Sito Web del Comune di Milano:

Piazza Fontana

Casa della Memoria. Appello di Palmeri per realizzarla nel 2009

Il Presidente del Consiglio comunale ha scritto una lettera ai 60 consiglieri in occasione della consegna di un libro scritto da un testimone della strage del 12 dicembre 1969

Milano, 10 gennaio 2009 – L’appello a “lavorare in uno spirito unitario per realizzare la Casa della Memoria nel 2009” è stato rivolto per iscritto dal Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri ai 60 componenti dell’Aula di Palazzo Marino, consegnando ai colleghi il libro Piazza Fontana: nessuno è Stato di Fortunato Zinni, testimone diretto della strage del 12 dicembre del 1969 e oggi Sindaco di Bresso.

“La dichiarata volontà dell’autore – ha scritto Manfredi Palmeri nella lettera di accompagnamento del volume, ricordando anche le celebrazioni del 39° anniversario della strage di Piazza Fontana in rappresentanza del Consiglio comunale – è di contribuire a rinnovare l’impegno di tutti per la memoria, la verità e la giustizia, mettendo il testo a disposizione di noi consiglieri della città: Milano è stata vittima di un attentato e di una vicenda giudiziaria che costituiscono una ferita per la storia dell’intero Paese”.

“Auspico che, con questo spirito e come emerso nel dibattito sul Bilancio, si possano portare utili mattoni alla Casa della Memoria – ha proseguito quindi Manfredi Palmeri – per unire e non dividere le coscienze di chi vuole continuare a rafforzare la nostra democrazia in nome di valori condivisi. Aiutiamo a combattere i terrorismi consolidando il ricordo delle vittime e dando voce ai loro familiari e ai sopravvissuti: le loro parole finora sono state ascoltate troppo poco e, paradossalmente, meno di quelle dei colpevoli”.

Sottolineando l’importanza per Milano e per i milanesi di un “luogo di testimonianza, documentazione e studio che aiuti a comprendere meglio e più da vicino la storia, la nostra storia”, il Presidente Palmeri ha formulato l’invito a predisporre il progetto “già nel 2009, affinché possa essere pronto per il giorno anche simbolico del 12 dicembre, 40° anniversario della strage di Piazza Fontana: da qui sono nate ulteriori pagine drammatiche e la ‘notte della Repubblica”.