.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 18 ospiti collegati
.: Discussione: Palazzo Marino: ancora rimpasti?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Andrea Fuggetta

:Info Messaggio:
Punteggio: 5
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Andrea Fuggetta il 13 Mar 2009 - 17:26
accedi per inviare commenti
Apprendo che nella giunta comunale è stato avviato un processo di rimpasto, nulla di grave, solo che mi lascia esterrefatto leggere di alcune dichiarazioni, tratte da un articolo del Corriere della Sera, del neo assessore allo Sport e Tempo Libero Alan Rizzi:

"Il neoassessore allo Sport, intanto, si concede la prima promessa. La priorità del mio mandato? «Restituire a San Siro le cinque stelle Uefa. Il nostro stadio deve tornare ad ospitare una finale europea».

Vorrei chiedere al neo assessore se realmente pensa che in una città in cui NON esistono strutture sportive di base e quelle che esistono sono a pagamento (salato), tale e quale ad un esercizio commerciale...dove intere zone della Città NON hanno il benchè minimo impianto sportivo....dove non esiste un Palasport....dove essere nominata Capitale Europea dello Sport 2009 è uno schiaffo in faccia a tutte quelle associazioni sportive che muoiono nell'indifferenza generale a Milano....dove il Comune dismette gli Impianti Sportivi (a tariffa, quasi, agevolata) per darli in mano ai privati che triplicano le tariffe orarie e distruggono di fatto il tessuto sportivo di base che in molte zone di Milano è soprattutto un servizio sociale di aggregazione per i più giovani...ecco, vorrei chiedere al Sig, Assessore se la sua prima priorità è San Siro....ovvero prediligere lo sport di vertice, sport (sport???) in cui si versano milioni di euro e che produce milioni di euro che non vengono assolutamente ridistribuiti in nulla se non per riempire le pance di pochi....ecco, mi chiedo se un giorno si riuscirà a Milano a far sfilare tutte le Associazioni Sportive di base....così che si renda conto di quanti volontari e appassionati si dedicano all'educazione dei giovani attraverso lo Sport, tenendoli al riparo il più possibile dalle strade, lavorando nei pochissimi impianti, volontariamente e gratis, come in una catena di montaggio in cui "la guerra dei poveri" si scatena se una Società sfora di 5 minuti il tempo prenotato dall'associazione successiva...una catena di montaggio...umiliante.

Sig. Assessore allo Sport e Tempo Libero....ci spieghi.
Grazie
In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 12 Mar 2009 - 17:20
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]