.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 32 ospiti collegati
.: Discussione: 90mila alberi per Abbado

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Oliverio Gentile

:Info Messaggio:
Punteggio: 4
Num.Votanti: 1
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Oliverio Gentile il 2 Apr 2009 - 11:59
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Da milano.corriere.it:

Incontro tra il direttore, il sovrintendente Lissner e il presidente della Provincia

«Corridoio verde dal Duomo al Castello»

Il Maestro Abbado aveva chiesto 90 mila alberi per tornare alla Scala. Penati: ce la faremo con Metrobosco

MILANO - Claudio Abbado, dalla sua casa di Bologna, scende nei particolari del progetto che da tempo gli frulla per la testa e si prepara, nei prossimi giorni, a fare un so­pralluogo a Milano con il sindaco Letizia Moratti e il presidente della Pro­vincia, Filippo Pe­nati. Per il ritor­no alla Scala del grande mae­stro si stanno facendo i salti mortali an­che negli uffi­ci tecnici del­le istituzioni locali, dove nelle prossime settimane ci si dovrà misurare con un vero e pro­prio progetto di fatti­bilità. «Tornerò a Milano a pat­to che vengano piantati in città novantamila alberi», aveva annunciato Abbado al Corriere riaccendendo la speranza di tanti fan. Sotto l’aspetto della boutade, il di­rettore aveva posto in realtà la sua condizione irrinuncia­bile. E la richiesta è stata presa al volo dal presidente di Palazzo Isimbardi, che nei giorni scorsi ha fatto vi­sita al maestro con il sovrin­tendente Lissner e con la missione di riportare al più presto Abbado sul podio del Piermarini.

Penati, nella casa bologne­se del maestro, ha illustrato il progetto della Provincia «Metrobosco» per la piantu­mazione di alberi in varie zo­ne della città: intorno ai Ba­stioni, ai Navigli e a Chiara­valle. Ma ha raccolto soprattut­to le indicazioni di Abbado per un intervento incisivo anche nel centro storico. Su questo punto Penati avreb­be già trovato la collabora­zione del Comune e il primo segnale potrebbe partire dunque da via Dante con una serie di alberature ov­viamente in vaso, visto che sotto la strada corre la me­tropolitana. Abbado però non si è limi­tato a sottolineare la propo­sta di via Dante. Per il centro storico ha lanciato anche l’idea di istituire, sempre sul­l’asse Duomo-Castello, una sorta di mercato settimana­le di fiori e piante: un punto di incontro per florovivaisti e semplici milanesi.

Dopo il sopralluogo, che si terrà nei prossimi giorni, si cercherà di mettere a pun­to un progetto di fattibilità da sottoporre al maestro. Del resto la città che Abba­do ha in mente è una Mila­no che piace a tutti, una me­tropoli che si riempie di al­beri, dove il direttore d’or­chestra potrebbe finalmente fare il gran ritorno a conclu­sione di una lunga trattativa e dopo un addio tra le pole­miche avvenuto 23 anni fa. «Mi sembra fantastico po­ter legare il ritorno di Abba­do a un obiettivo così im­portante — commenta il presidente Filippo Penati —. È giusto che le istituzio­ni si impegnino per un gran­de evento mondiale come il ritorno del maestro alla Sca­la e per un’iniziativa impor­tante come quella di pianta­re in città novantamila albe­ri».

Rossella Verga

02 aprile 2009

In risposta al messaggio di Oliverio Gentile inserito il 31 Dic 2008 - 11:00
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]