.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 63 ospiti collegati
.: Discussione: Firma anche tu il manifesto per un Expo sostenibile

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Sara Bragonzi

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Sara Bragonzi il 23 Dic 2008 - 16:22
Leggi la risposta a questo messaggio Discussione precedente · Discussione successiva

L’Osservatorio Expo2015 costituito a Milano dalle associazioni di agricoltori, ambientaliste e di analisti finanziari lancia il “Manifesto per un Expo 2015 sostenibile” in occasione della prima riunione del CdA della SOGE convocato per il 22 dicembre.

Con questo manifesto l’Osservatorio si candida ad aprire un dialogo con le istituzioni impegnate nell’organizzazione dell’Expo 2015, allo scopo di promuovere un modello di sviluppo sostenibile di Milano che sappia rispondere alle aspettative dei cittadini e farsi catalizzatore di un nuovo rinascimento della città.
 
Il principio di base condiviso dai promotoridell’Osservatorio è che un evento di tale portata ed impatto sulla città di Milano, provincia, regione e intero Paese, debba essere costruito in modo partecipato e gestito in maniera trasparente.
Diversamente, vi è il rischio di avere un meccanismo decisionale autoreferenziale, lontano dai “desiderata” dell’intera comunità.
 
Al momento non è emerso con chiarezza un piano strategico per la città e per l’intera area metropolitana.
Il tema scelto da Milano – alimentazione ed energia - porta quindi la nostra attenzione intorno al sistema del verde, dell’agricoltura, delle cascine, delle ville storiche, dei beni culturali, del governo delle acque. La nostra prospettiva è quella di arrestare il processo di erosione che minaccia il patrimonio di corsi d’acqua, agricoltura, boschi, aree verdi e suolo agricolo che ancora circondano Milano.
La crisi, oggi, ci sollecita a ricercare nuovi sentieri di crescita che abbiano al centro i cittadini e le risorse fisiche e culturali delle comunità.
Per questo tutti gli interessati sono chiamati a sottoscrivere il manifesto siano cittadini, istituzioni, enti, associazioni, mandando l’adesione a:
 
 
Associazione Italiana degli Analisti Finanziari (AIAF) gruppo di studio Expo 2015, Confagricoltura, Confederazione Italiana Agricoltori Milano e Lodi, Coldiretti, Istituto per la Tutela e la Valorizzazione dell’Agricoltura Periurbana (ISTVAP), Fondo Ambiente Italiano, Italia Nostra, WWF Italia