.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 25 ospiti collegati
.: Discussione: Considerazioni sul bilancio preventivo del comune di milano 2009

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Antonella Fachin

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Antonella Fachin il 20 Dic 2008 - 21:34
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Per ulteriore informazione riporto l'articolo apparso su ChiamaMilano del 19 dicembre scorso.

Cordiali saluti a tutte/i
Antonella Fachin
Consigliere di Zona 3
Capogruppo Uniti con Dario Fo per Milano
--------------------------------------------------
BILANCIO 2009: LOTTA ALL’ULTIMO EMENDAMENTO
L’opposizione presenta 600 proposte di modifiche al bilancio e si preannunciano sedute fiume

Si accendono i toni a Palazzo Marino. Il dibattito sull’approvazione del Bilancio 2009 si preannuncia faticoso e tesissimo, con l’opposizione che “dichiara guerra” a suon di emendamenti; quasi 600 in tutto.
Sono più di 350 quelli presentati dal Pd, che denuncia principalmente i tagli alle politiche sociali e alla sicurezza stabiliti dal documento di Giunta.
Di fronte alla crisi economica, sostiene il principale partito di opposizione, l’unico antidoto consiste nel mettere in campo un sostegno straordinario a favore delle fasce più penalizzate.
“Gli interventi previsti non sono compatibili con le esigenze della città –dichiara il Consigliere del PD Andrea Fanzago– i tagli stabiliti dal Governo centrale e il modo con cui la maggioranza ha intenzione di utilizzarli saranno deleteri. Per questo vogliamo modificare radicalmente l’impostazione della manovra”.
Tra le proposte avanzate dal Pd prevalgono quelle a favore dell’economia.
Si chiede la creazione di un fondo a sostegno delle famiglie con anziani a carico, un fondo emergenze per le persone che si trovano improvvisamente senza impiego, favorendole anche attraverso l’abbattimento delle tariffe e dei costi d’utenza, e un fondo per la manutenzione degli stabili di proprietà del Comune.
Per quanto riguarda le poltiche sociali, il Pd chiederà di aumentare i posti letto per disabili in pronto intervento: “le strutture ci sono, mancano le convenzioni. Ci sono soltanto 19 posti letto al momento: assolutamente insufficienti”, denuncia ancora Fanzago.
Chiesto anche il ripristino del piano di educazione di strada per il disagio giovanile, abolito senza spiegazioni a giugno.
Se il Pd annuncia opposizione dura e senza sconti, la maggioranza risponde a tono, prevedendo sedute ad oltranza per iniziare l’anno nuovo a bilancio approvato.
Ma visti i tempi e la quantità di emendamenti, a meno che il Consiglio non decida di riunirsi a Palazzo Marino anche per il pranzo di Natale e il cenone di Capodanno, sarà davvero difficile che questa speranza diventi realtà.

G.C.
In risposta al messaggio di Giancarlo Pagliarini inserito il 19 Dic 2008 - 01:29
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]