.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 80 ospiti collegati
.: Discussione: Informazioni sulla raccolta dell'umido ?

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Mario Maggi

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Mario Maggi il 21 Feb 2010 - 19:30
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

Gentile Signora Intra,

Le assicuro che non esistono solo le soluzioni pensate a tavolino da chi di dovere, ma ce sono anche di piu'  ovvie.

A me non costerebbe niente portare l'umido a qualche centinaio di metri - a piedi - in spazi esistenti che ne permettano l'accumulo collettivo. Anche altri potrebbero farlo senza problemi, non tutti i cittadini pretendono il servizio sotto casa.

AMSA passerebbe in un solo punto per ritirare una massa consistente, alleggerendo il numero di fermate davanti ai singoli numeri civici. 

Stesso discorso per chi abita in case unifamiliari e non puo' mettere fuori i bidoni della carta e del vetro, perche' nessuno li ritirerebbe dopo lo svuotamento. Mettere dei punti di raccolta comuni vicini a casa - aperti 24h/24 - risolverebbe il problema in modo economico. 

Olio usato, lo buttano tutti negli scarichi creando problemi al depuratore? Nessuno ne parla, incredibile! 

Milano potrebbe avere in alcune zone il ritiro robotizzato, con carrelli AGV silenziosi che girano di notte, senza disturbare. Non costerebbe un'enormita'. 

Perche' non separare e convogliare il metallo in genere? Chi deve buttare un ferro da stiro, di certo non dovrebbe fare chilometri per raggiungere un'isola ecologica, oggi lo nasconde nel sacco nero.

La raccolta di pile esaurite e' ostacolata dalla mancanza di contenitori pubblici. Quelli all'interno dei punti vendita spesso sono pieni, quindi inagibili.

Mi fa piacere che si pensi anche ai benefici ambientali, ma qui e' ora di fare, e non solo di pensare. La citta' di Milano non puo' piu' accettare che vengano mandati all'incenerimento materiali che possono essere sfruttati meglio inquinando di meno. 

Cordiali saluti

Mario Maggi 

 

 

 

 

 

 

Un saluto a tutti
Mario Maggi
-----------------------------------------------------
L'energia e' poca, usiamola meglio, si puo' e si deve
Nessuna pieta' per i pirati della strada

In risposta al messaggio di Silvia Intra inserito il 19 Feb 2010 - 16:55
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]