.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 103 ospiti collegati
.: Question time, i bambini interrogano il loro assessore
Segnalato da:
Oliverio Gentile - Mercoledì, 19 Novembre, 2008 - 23:36
Di cosa si tratta:
Dal sito Web del Comune di Milano:

XIX Giornata Internazionale dell'Infanzia

Question time, i bambini interrogano il loro assessore

Giovedì 20 novembre, tra le iniziative in programma , nell’Aula consiliare di Palazzo Marino, il Presidente Palmeri e l’assessore Moioli incontreranno gli alunni delle scuole primarie e secondarie
 
Milano, 19 novembre 2008 – Giovedì 20 novembre, dalle ore 10, presso l’Aula consiliare di Palazzo Marino, il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri e l’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli incontreranno gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado per l’iniziativa “Question time! I bambini interrogano il loro assessore”, in occasione della XIX Giornata internazionale dei Diritti dell’Infanzia.

La giornata dell’assessore Moioli proseguirà con il seguente programma:

  • ore 11.00 al Museo della Triennale, in viale Alemagna 6, inaugurazione della mostra interattiva del MuBa “Il mercato delle storie”;
  • ore 12.00 al Teatro dal Verme, in via San Giovanni sul Muro 7, saluto a chiusura dello spettacolo "Tempo per i Diritti” promosso dalla Fondazione Rava per le scuole. Con Paola Turci, Marco Carta, i ragazzi del Mondi di Annah;
  • ore 15.00 in via Mac Mahon 92, l’Associazione “l’Abilità” propone un laboratorio/merenda con i bambini diversamente abili e i loro genitori;
  • ore 17.00 alla Libreria dei ragazzi, in via Tadino 53, inaugurazione dell'iniziativa Un libro per incontrarsi ... con il cuore, la fantasia, le parole. I bambini donano libri ad altri bambini. L’iniziativa prosegue fino a Natale in numerose librerie della città;
  • ore 18.30 presso l’Aula Magna della Clinica Mangiagalli, in via della Commenda 12, presentazione del libro "M'è dolce parlare alle stelle". di Elena Santoro. Il ricavato sarà devoluto alla Fondazione De Marchi.
P.S.

Dal sito Web del Comune di Milano:

20 novembre 2008

XIX Giornata internazionale dei Diritti dell'Infanzia

Tra le iniziative in programma, nell’Aula consiliare di Palazzo Marino, il Presidente Palmeri e l’assessore Moioli hanno incontrato gli alunni delle scuole primarie e secondarie
 

Milano, 20 novembre 2008 – La settimana dedicata alle iniziative che celebrano a Milano, come nel resto del mondo, la XIX Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia si conclude mercoledì 26 novembre. Tra gli eventi promossi in città,  presso l’Aula consiliare di Palazzo Marino, il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri e l’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli hanno incontrato gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado per l’iniziativa “Question time! I bambini interrogano il loro assessore".

La giornata dell’assessore Moioli è proseguita con il seguente programma:
Alle ore 11 al Museo della Triennale, in viale Alemagna 6, è intervenuta all' inaugurazione della mostra interattiva del MuBa “Il mercato delle storie”;
ore 12.00 al Teatro dal Verme, in via San Giovanni sul Muro 7, saluto a chiusura dello spettacolo "Tempo per i Diritti” promosso dalla Fondazione Rava per le scuole. Con Paola Turci, Marco Carta, i ragazzi del Mondi di Annah;
ore 15.00 in via Mac Mahon 92, l’Associazione “l’Abilità” propone un laboratorio/merenda con i bambini diversamente abili e i loro genitori;
ore 17.00 alla Libreria dei ragazzi, in via Tadino 53, inaugurazione dell'iniziativa Un libro per incontrarsi ... con il cuore, la fantasia, le parole. I bambini donano libri ad altri bambini. L’iniziativa prosegue fino a Natale in numerose librerie della città;
ore 18.30 presso l’Aula Magna della Clinica Mangiagalli, in via della Commenda 12, presentazione del libro "M'è dolce parlare alle stelle". di Elena Santoro. Il ricavato sarà devoluto alla Fondazione De Marchi.

Martedì scorso sempre nell'ambito delle iniziative che celebrano la Giornata dell'Infanzia è stato inaugurato il centro Prima Infanzia 'Intorno a noi'. Il primo asilo nido progettato dal Comune di Milano e finanziato attraverso il Fondo nazionale per l'infanzia e l'adolescenza (legge 285/97).
Nel corso dell’inaugurazione, inoltre, 8 studenti, provenienti da alcune scuole superiori della città sono stati premiati con assegno di un valore di 200 euro, messo a disposizione dall’Associazione Umanitaria Tuttiartisti. Un'associazione nata nel 2003 per aiutare l’infanzia attraverso l’arte. sono stati premiati per la particolare dedizione e successo per l'attività scolastica.

Il nuovo servizio del Comune di Milano può ospitare un massimo di 30 bambini e prevede per ogni giorno la frequenza massima di 4 ore consecutive. Il servizio è gestito dall'Amministrazione comunale in collaborazione con la Cooperativa Azzurra e ha l’obiettivo di rispondere al bisogno sempre più pressante delle famiglie milanesi di strutture educative integrate flessibili. Ad oggi frequentano la struttura circa 19 bambini, di cui 7 non accompagnati e 12 accompagnati. Il centro prima infanzia è aperto dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 18 dal lunedì al venerdì; vi lavorano 4 educatrici. La domanda d’iscrizione può essere presentata – in qualunque momento dell’anno - direttamente al centro; vengono accolte fino alla copertura totale dei posti.
La quota d’iscrizione è di 52€ annuali. Nel caso il bambino frequenti il centro senza l’adulto di riferimento, la famiglia dovrà contribuire con una retta mensile di 100€ nel caso in cui il bambino frequenti fino a 4 giorni alla settimana; 8 euro giornalieri nel caso in cui la frequenza non abbia continuità.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

PALMERI E MOIOLI RISPONDONO A “QUESTION TIME” 100 STUDENTI IN CONSIGLIO COMUNALE PER GIORNATA ONU INFANZIA

Milano, 20 novembre 2008 – Edoardo chiede se a Milano esistono luoghi di culto diversi da quelli cattolici, mentre Sofia vorrebbe che l’Ecopass fosse esteso anche in periferia per ridurre il traffico e l’inquinamento. La piccola Beatrice, allieva dell’elementare Ciresola, domanda se la riforma Gelmini potrà garantire la qualità dell’istruzione anche in futuro; Varuna, originaria delle Mauritius, spera che stranieri e italiani continuino a stare in classe insieme per facilitare l’apprendimento linguistico e culturale reciproco. E ancora: il potenziamento delle piste ciclabili, la possibilità di effettuare la raccolta differenziata anche nelle scuole, la proposta di viaggiare gratis sui mezzi pubblici quando si è accompagnati dal proprio insegnante, un maggior numero di iniziative estive per chi resta in città, il problema dei graffiti, la paura della droga e del bullismo.

Sono alcune delle tematiche affrontate in Consiglio comunale da 100 allievi delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Milano (“Anna Frank”, “Ciresola”, “Iqbal Masih” e “Falcone-Borsellino”), che hanno incontrato il Presidente del Consiglio comunale Manfredi Palmeri, l’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli e il Presidente della Commissione Educazione Paolo Massari per l’iniziativa “Question time” nella XIX Giornata internazionale dei Diritti dell’Infanzia. Era presente anche il consigliere Marco Cormio.

“Verso il 2015 – ha detto Manfredi Palmeri, dando il benvenuto in Aula ai ragazzi – c’è un cammino della vita di ciascuno di voi che si affianca a quello della vita della città, anche con l’Expo: vogliamo coinvolgervi e trasmettervi fin da adesso l’importanza per il pianeta di questo grande evento, perché tanti vostri coetanei, in altre parti del mondo, non hanno né cibo né acqua a sufficienza. Il Consiglio comunale vuole promuovere iniziative specifiche proprio per chi è nato tra il 1° maggio 1987 e il 31 ottobre 1987, e che diventerà quindi maggiorenne durante il periodo dell’Esposizione”.

Invitando poi gli studenti a “continuare a visitare anche da grandi la ‘casa’ dei milanesi e ad occuparsi della cosa pubblica”, il Presidente Palmeri ha aggiunto: “Non siete il nostro futuro ma il nostro presente, cittadini non di domani ma di oggi, con aspettative, richieste e diritti ai quali dobbiamo rivolgere la nostra massima attenzione”.

“Anche quest'anno il Comune di Milano ha voluto inserire nel calendario delle sue iniziative il Question time nella sala del Consiglio comunale – ha detto l’assessore Moioli – perché crediamo che sia importante creare un legame tra i ragazzi e le istituzioni. Con loro il rapporto è autentico, perché non ci sono sovrastrutture; da loro stamattina sono arrivate riflessioni interessanti sulla città e proposte concrete che vorremmo realizzare, grazie alla collaborazione con le insegnanti e rispettive scuole”.

“È bello – ha concluso Moioli – che i ragazzi vedano in un assessore, un referente, una persona cui poter chiedere un supporto su problemi pratici di ogni giorno che, una volta risolti, possono migliorare la vita di una comunità. Per questo ho chiesto loro di scrivermi e di illustrarmi le loro idee che ci saranno utili per costruire una città a misura di bambino”.

Dove:
Aula consiliare di Palazzo Marino
Quando:
Giovedì 20 Novembre - 10:00