.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 39 ospiti collegati
.: Discussione: Rom in via Pietro Giordani

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Paolo Uniti

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Paolo Uniti il 23 Dic 2008 - 11:17
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti

 Egregio Sig. Alberto, purtroppo è un problema risolvibile solo con un cambio di rotta deciso, cosa che peraltro la comunità europea comunque c'impedirebbe.
La realtà è complessa e nello stesso tempo semplice basterebbe adeguare le nostre azioni a quelle dei paesi di origine dei clandestini - azione che applicherei anche a noi italiani-.

Un italiano trovato con sostanze stupefacenti in un paese asiatico o arabo viene arrestato e si fa minimo 15 anni... e le galere non sono certo come le nostre.
Provi ad immaginare per un clandestino che delinque e  che viene arrestato in italia; nel suo paese aveva problemi a mangiare tutti i giorni, da noi si fa colazione, pranzo e cena, inoltre se vuole, lavora in laboratorio e guadagna minimo 600 euro.
Dimenticavo chiaramente  medico e dentista gratis. 

Ai nostri politici di destra e di sinistra ( ivi compresa la Lega) cosa vuole che importi, tanto loro vivono in condomini extra lusso e magari con la scorta.

Colgo l'occasione per augurare  a Lei e a tutto il forum un Buon Natale e un felice anno nuovo

Paolo Uniti
   
In risposta al messaggio di Alberto Capozzi inserito il 22 Dic 2008 - 22:43
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]