.: Login

Hai dimenticato la password?

.: Newsletter


.: Chi รจ online

Ci sono attualmente 0 utenti e 50 ospiti collegati
.: Discussione: Presentato il Piano di Azzonamento Acustico del Comune di Milano

Opzioni visualizzazione messaggi

Seleziona la visualizzazione dei messaggi che preferisci e premi "Aggiorna visualizzazione" per attivare i cambiamenti.
:Info Utente:

Andrea Giorcelli

:Info Messaggio:
Punteggio: 0
Num.Votanti: 0
Quanto condividi questo messaggio?





Inserito da Andrea Giorcelli il 27 Ott 2009 - 01:36
Leggi la risposta a questo messaggio accedi per inviare commenti
Allego la delibera del Consiglio di zona con le osservazioni al Piano di Azzonamento Acustico che sono riuscito a far approvare proprio ieri 26/10.
 
In sostanza si chiede di tutelare maggiormente dal rumore i recettori sensibili (come: quartieri prevalentemente residenziali che non avendo servizi o quasi non dovrebbero richiamare altre attività umane oltre a quella abitativa; scuole; ospedali; case di cura; parchi pubblici) assegnando loro una classe in base alle reali caratteristiche e non al livello di rumore attuale (quindi evitando di rischiare di consentire attività rumorose in aree che attualmente non lo sono e favorire la riduzione del rumore e il risanamento acustico nelle altre).
Un particolare cenno allo stadio Meazza, per le attività rumorose (non quelle temporanee come i concerti che non sono soggette a questo Piano e sono autorizzate in deroga) e il traffico che comporta, riversati sui quartieri adiacenti.
 
Dato che la classificazione non tutela sufficientemente le zone residenziali in cui i limiti di rumore consentiti sono eccessivi (il 58% dei residenti è in classe IV "Aree di intensa attività umana" invece che in classe III "Aree di tipo misto" o II "Aree prevalentemente residenziali"), è opportuno che i condominii o i singoli cittadini si organizzino per presentare le proprie personali osservazioni osservazioni per ridurre la classificazione acustica del proprio isolato di residenza, facendola passare per es. da IV ad al massimo III. I decibel massimi consentiti di giorno passerebbero da 65 a 60 e quelli notturni da 55 a 50 con un dimezzamento del livello del rumore (i decibel sono un'unità logaritmica).
 
A scopo rafforzativo si invita quindi a presentare le osservazioni, anche prendendo spunto da quelle qui allegate (in formato Word per un comodo riferimento), insieme alla mappa dell'azzonamento previsto dal Piano.
 
 
Le osservazioni dovranno essere prodotte in due copie in carta semplice e dovranno essere presentate — negli orari di apertura al pubblico — presso l’Ufficio Protocollo della Direzione Centrale Mobilità, Trasporti, Ambiente - Via Beccaria, 19 — nei giorni da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00  — entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 2 novembre 2009. Anche i grafici eventualmente prodotti a corredo di dette osservazioni dovranno essere presentati in duplice esemplare.



Grazie per la vostra attenzione e collaborazione.



Andrea Giorcelli
Consigliere della zona 7 (capogruppo Verdi)

In risposta al messaggio di Andrea Giorcelli inserito il 15 Ott 2009 - 22:26
[ risposta precedente] [ torna al messaggio] [risposta successiva ]
[Torna alla lista dei messaggi]